SPORT - CALCIO

verso Samp-cagliari

Rugani e Cholito tra i convocati, Semplici: "Ora viene il difficile"

Le ultime sulla formazione e le parole del mister alla vigilia della sfida del Marassi
leonardo semplici (ansa)
Leonardo Semplici (Ansa)

Rugani e Simeone si sono ripresi e sono tra i convocati in vista di Sampdoria-Cagliari, partita che chiude per i rossoblù il trittico di gare disputate in una settimana (si gioca domenica 7 marzo alle 18). Rientra dalla squalifica invece Lykogiannis. Unico assente, oltre al cronico Rog, è Riccardo Sottil.

"Dovremo attendere ancora per il suo rientro, valuteremo insieme allo staff", spiega Leonardo Semplici nella conferenza stampa della vigilia. "Rugani e Simeone con il Bologna avevano risentito di una botta, ma stanno bene, si sono allenati con noi e saranno convocati".

Sulla formazione: "Deciderò definitivamente domani mattina. Parlerò anche con staff e medici perché tre partite in sette giorni sono tante: farò dei cambi ma in linea di massima voglio dare continuità alla formazione".

Secondo il tecnico rossoblù saranno "molto importanti" le sostituzioni in corso d'opera, perché "cinque cambi possono mutare il corso di una partita, e questo deve essere il nostro valore aggiunto".

Gli avversari: "Una squadra di valore, che da un anno e mezzo ha un allenatore di grande esperienza che l'anno scorso ha ribaltato una situazione non facile. Hanno un buon collettivo e ottime qualità individuali, soprattutto da centrocampo in avanti".

Semplici chiede ai suoi di dare "continuità" alle prestazioni, "specie l'ultima". "Quanto fatto finora non conta niente, gli ultimi risultati devono darci solo un margine per credere più nelle nostre qualità, cercheremo di produrre una gestione della palla ancora migliore per creare qualcosa di più in attacco".

"Adesso viene il difficile - è il messaggio che il tecnico lancia ai suoi -. Confermarsi, crescere sotto il profilo tecnico-tattico, mettere in pratica le cose che chiedo. Credo che questi ragazzi abbiano grossi margini di miglioramento, sta a me e al mio staff capire meglio quel che possono dare ed esaltare il loro desiderio di rivalsa per un campionato al di sotto delle loro aspettative iniziali".

Ribadisce di aver trovato un gruppo col morale basso Semplici, e che il suo primo approccio è stato quello di "trasferire il mio entusiasmo e la voglia di migliorare, facendo capire l'importanza di rappresentare una città, un popolo, una Regione intera".

Ancora: "La squadra sta iniziando a trovare buoni equilibri. Finora gli allenamenti sono stati pochi, vedremo da qui in avanti di innestare alcune varianti per sfruttare pienamente le qualità del gruppo, qualche situazione di sviluppo del gioco che ci possa fare migliorare. I ragazzi sin dal primo giorno mi hanno dato grande disponibilità. Siamo riusciti a riaccendere la fiammella: abbiamo espresso determinazione, grinta, per un traguardo da raggiungere tutti insieme".

Domani torna Lykogiannis a sinistra, Nandez va sulla destra con centrali Marin, Nainggolan e Duncan. In attacco Pavoletti dovrebbe affiancare Joao Pedro. La linea Maginot difensiva (zero golo subiti nelle ultime due) dovrebbe essere composta da Ceppitelli, Godin e Rugani. In alternativa, se Semplici non volesse rischiare l'ex Juve dal primo minuto, ci sarebbe Klavan.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}