SPORT - CALCIO

SERIE C

L'Olbia sfida la big Pro Vercelli. Canzi: "Non faremo la vittima sacrificale"

Domani la partita per la 26esima giornata
l allenatore dell olbia max canzi (l unione sarda giagnoni)
L'allenatore dell'Olbia Max Canzi (L'Unione Sarda - Giagnoni)

Le due certezze dell'Olbia sulla strada che porta alla sfida con la Pro Vercelli le illustra Max Canzi alla vigilia del match con la terza della classe, in programma domani per la 26ª giornata di Serie C.

"La prima è che da una crisi di risultati si esce con la compattezza del gruppo, inteso come squadra, allenatore e società", spiega il tecnico dei bianchi. Quanto alla seconda, la anticipano i fatti. Ed è il feeling crescente in attacco da Daniele Ragatzu e King Udoh. "A cui aggiungerei Roberto Biancu, che sta facendo davvero molto bene", sottolinea Canzi.

Con queste certezze e la grande voglia di riscattare le ultime prove con Livorno e Piacenza, "che ci sono costate 5 punti che oggi ci prospetterebbero una classifica di gran lungo diversa", interviene l'allenatore, i galluresi affrontano la trasferta piemontese contro una delle squadre più in forma del momento, imbattuta da 9 turni.

"Per la legge dei grandi numeri, prima o poi anche la loro lunga striscia positiva dovrà interrompersi - prosegue l'ex Cagliari - ma intanto noi dovremo provare a fare la nostra partita: arriviamo da un periodo in cui abbiamo dato continuità alle prestazioni senza però riuscire a raccogliere per quanto seminato, ed è su questo tasto che dobbiamo battere". Se l'Olbia segna ormai con continuità, prende purtroppo ancora troppi gol.

Mentre già domani il presidente Alessandro Marino, che ha rinnovato la fiducia a Canzi dopo la clamorosa sconfitta di mercoledì contro il Piacenza, chiede una reazione.

"Ho la fortuna di lavorare per una società che guarda al progetto al di là del singolo risultato e del momento: il presidente sa come lavoriamo, perché segue gli allenamenti, ma sono d'accordo con lui che urge una reazione e fare risultato. Ogni punto - aggiunge il tecnico - è oro e va preso".

Assenti per infortunio Pisano, Gagliano, Occhioni e Barone ma anche Arboleda e Ladinetti per squalifica. "In basso a destra ho due opzioni: un grande e uno più giovane, non derogheremo, comunque, alla difesa a 4", assicura in conclusione Canzi. Pro Vercelli-Olbia sarà diretta dall'arbitro Enrico Maggio di Lodi: fischio d'inizio alle 15.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}