SPORT - CALCIO

il via libera

Cagliari-Lazio, l'ordinanza: ammessi allo stadio mille spettatori VIDEO

Nel documento le regole anti-Covid per gli eventi sportivi: "Non più di mille spettatori all'aperto e 700 al chiuso"

Mille spettatori potranno assistere a Cagliari-Lazio, gara valida per la seconda giornata di Serie A, in programma oggi, alla Sardegna Arena, alle ore 18.

Questo in virtù dell'ordinanza emessa nella tarda serata di ieri dal presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, sulle misure anti-Covid per gli eventi sportivi.

Nel documento si legge che "a decorrere dal 26 settembre 2020, è consentita la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi che non superino il numero massimo di 1.000 spettatori per gli impianti all'aperto, durante gli eventi e le competizioni sportive, ivi compresi quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, di ogni disciplina, limitatamente a quei settori nei quali sia possibile assicurare posti a sedere da assegnare ai singoli spettatori per l'intera durata dell'evento, nel pieno rispetto delle disposizioni dettate dal DPCM del 7 agosto 2020 e delle misure previste dalla presente Ordinanza".

"Le disposizioni della presente Ordinanza producono i loro effetti a far data dal 26 settembre 2020 e fino al 7 ottobre 2020, salvo proroga esplicita e salvo ulteriori, diverse prescrizioni, anche di segno contrario, che dovessero rendersi necessarie in dipendenza dell'andamento della curva di diffusione del virus, che sarà costantemente monitorata dai competenti organi dell'amministrazione e delle aziende", spiega ancora l'ordinanza.

CHI CI SARA' - Ad assistere al calcio d'inizio del match, saranno presenti solo invitati dalla società rossoblù. Circa 700 i posti riservati ai tanti sponsor che hanno legato il loro nome alla società, mentre gli altri 300 ingressi saranno riservati ai medici e al personale sanitario dell'Ats, impegnati in questi mesi nella lotta al coronavirus. Un gesto di solidarietà e vicinanza, per condividere lo spettacolo della partita con chi è vicino al club e ai calciatori in questo difficile tentativo di ritorno alla normalità.

LE REGOLE ANTI-COVID PER GLI EVENTI SPORTIVI - Può essere consentita la partecipazione del pubblico esclusivamente nei settori degli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva e nominale del posto a sedere numerato ai singoli spettatori per l’evento.

Il numero massimo degli spettatori dovrà essere definito dagli organizzatori in base alla capienza degli spazi individuati, per ridurre l’affollamento e assicurare il distanziamento interpersonale sia laterale che frontale di almeno un metro tra testa e testa, nel rispetto delle indicazioni della normativa vigente. Il numero massimo di spettatori è determinato dal numero di spettatori della capienza autorizzata per l’impianto dalla Commissione provinciale o locale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e dalle vigenti normative della prevenzione incendi, decurtato dal numero di sedute non utilizzabili al fine di garantire i criteri di riorganizzazione degli spazi necessari a assicurare il distanziamento tra gli spettatori e comunque in misura non superiore, in proporzione, al 25% della capienza autorizzata dalle predette Commissioni di vigilanza prima dell’emergenza causata dal Covid-19 e, in via assoluta, in misura non superiore a 1000 spettatori negli impianti all’aperto e 700 spettatori negli impianti al chiuso.

L'acquisto dei biglietti dovrà essere preferenzialmente effettuato on line, con il rilascio del biglietto acquistato deve essere accompagnato da raccomandazioni circa i corretti comportamenti nel rispetto delle norme igienico-sanitarie e da informazioni circa i servizi e le istruzioni di accesso.

L'elenco dei soggetti utilizzatori dei biglietti deve essere conservato per un periodo di 14 giorni rendendolo disponibile su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing.

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}