SPORT - CALCIO

L'artista

"Milan-Cagliari? Pareggiano. E Barella è il nostro Gigio". Massimo Boldi in versione "Tifosi"

Il celebre attore varesino commenta il campionato rossoblù. Senza dimenticare le vacanze in Sardegna
massimo boldi nel film tifosi del 1999 (ansa)
Massimo Boldi nel film "Tifosi" del 1999 (Ansa)

Se dovessimo riassumere la carriera di Massimo Boldi, probabilmente non basterebbe un libro. Il 65enne varesino ha scritto pagine indelebili del cinema italiano, dagli anni Settanta a oggi, assieme a Christian De Sica, Diego Abatantuono, Enrico Montesano, Jerry Calà e tanti altri.

Per gli amanti della commedia appartiene quasi a una categoria protetta, così come il film "Tifosi" (1999) per gli appassionati di calcio. "Cipollino", questo il suo soprannome nel mondo dello spettacolo, in quell'occasione interpretava il ruolo del milanista incallito, nelle vesti di Silvio Galliani, mix tra l'allora presidente del Milan, Silvio Berlusconi, e l'amministratore delegato, Adriano Galliani.

Celebre la sua interpretazione nel posticipo serale Milan-Roma, incalzato da Fabio (Angelo Bernabucci) e Nando (Maurizio Mattioli), agguerriti sostenitori giallorossi in trasferta a San Siro. E come dimenticare Fratelli d'Italia? Assieme al duo Romolo e Remo...

Boldi, però, è rossonero nel cuore, non solo sul set cinematografico. Per questo noi de L'Unionesarda.it abbiamo deciso di interpellarlo in vista della sfida che vedrà gli uomini di Gattuso affrontare il Cagliari nella 23esima di Serie A.

Dalla lotta Champions del suo Milan alla salvezza rossoblù, passando per le vacanze in Sardegna.

Silvio Galliani chiama Maurizio Mosca in diretta per contestare il pronostico sul Milan (foto Youtube)
Silvio Galliani chiama Maurizio Mosca in diretta per contestare il pronostico sul Milan (foto Youtube)

Partiamo dalla sfida di domenica. Milan favorito?

"Sono un po' scaramantico in questo senso. Da tifoso rossonero mi auguro che possa vincere, ma le dico... Pareggio".

Come vede i rossoneri in chiave Champions?

"Dopo un inizio un po' scricchiolante ora si stanno riprendendo. Hanno giocatori interessanti come Paqueta e Piatek, innesti che possono dare qualcosa in più rispetto alla prima parte. In generale credo che per le prime quattro posizioni se la giocherà fino alla fine con Inter, Roma, Atalanta... E Lazio, che giovedì ha vinto bene".

Da sinistra Enzo Iacchetti, Maurizio Mattioli, Massimo Boldi, Christian De Sica, Nino D'Angelo e Diego Abatantuono (Ansa)
Da sinistra Enzo Iacchetti, Maurizio Mattioli, Massimo Boldi, Christian De Sica, Nino D'Angelo e Diego Abatantuono (Ansa)

Il Cagliari si può salvare?

"Sì, non avranno problemi. Sono una squadra ostica e sempre difficile da affrontare. E poi la Sardegna è la Sardegna, non può mica retrocedere in Serie B".

C'è un giocatore rossoblù che le piace più di altri?

"Hanno sempre sfornato grandi talenti nel corso degli anni. Avrei tanti esempi da fare, ma Barella rispecchia alla perfezione quel modello lì. È un po' come il nostro Gigio (Donnarumma, ndr)".

Fratelli d'Italia 1989, Roma vs Milan (in foto Bernabucci, Mattioli e Boldi)
Fratelli d'Italia 1989, Roma vs Milan (in foto Bernabucci, Mattioli e Boldi)

Ci racconta un aneddoto del film Tifosi? Ha recitato con Baresi e Maradona...

"Così su due piedi mi viene un po' male, è passato tanto tempo. Le posso dire che è stata una grande emozione stare con Franco e Diego, anche perché seguo il calcio da sempre. Sono molto legato anche a Fratelli d'Italia, sono entrambi nel mio cuore e nella storia del cinema. Spesso la gente me lo ricorda".

Cosa pensa di Lino Banfi in Commissione Unesco?

"Viva Lino! Magari il prossimo anno mi candido io...".

Che legame ha con la Sardegna?

"Speciale. Quando avevo la barca andavo ogni estate. In Costa Smeralda ho girato Paparazzi, ma a prescindere dal lavoro è una terra che ho nel cuore".

Filippo Migheli

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}