SPETTACOLI

Musica

Torna Time in Jazz, e sarà ricco di "stelle"

Fresu: "L'edizione della rinascita"
paolo fresu durante la presentazone di time in jazz 2021 (foto giagnoni)
Paolo Fresu durante la presentazone di "Time in Jazz 2021" (foto Giagnoni)

Dieci giornate di musica, cultura e grande intrattenimento. Ben 16 Comuni del Nord Sardegna coinvolti, con la prima assoluta di Buddusò, e un tema, "stelle", che vuole andare oltre l'omaggio a Dante Alighieri a 700 anni dalla scomparsa.

Presentata oggi, con largo anticipo rispetto alla maggior parte dei festival estivi e a quella dell'anno scorso, caratterizzata dalla grande incertezza legata alla pandemia da Covid-19, la 34esima edizione di "Time in Jazz" andrà in scena dal 7 al 16 agosto a Berchidda e dintorni, con numerosi eventi e grandi artisti. Protagonisti di quella che, nelle intenzioni del padrone di casa Paolo Fresu, vuole essere l'edizione della ripresa.

"Un futuro a cui guardare con ottimismo: non sarà un festival su Dante - avverte il musicista berchiddese illustrando la manifestazione - ma il tema delle "stelle", che chiude tutte le cantiche della "Divina Commedia", ci accompagnerà lungo un percorso che spazierà da David Bowie alle attività dedicate ai bambini, duramente colpiti anch'essi dalla pandemia e dall'isolamento".

Ci saranno i concerti serali, ben 5, in Piazza Del Popolo a Berchidda e l'appuntamento con L'Agnata, il buen retiro di Fabrizio De André che il 9 agosto offrirà il palco al duo "Musica nuda" di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Ci sarà il festival itinerante, che toccherà chiesette di campagna e siti archeologici, com'è nello spirito e nel cuore di "Time in jazz", e Fabio Concato, che l'anno scorso, per la pandemia, fu costretto al forfait.

E ci saranno i grandi ospiti internazionali, su tutti Avishai Cohen, stella del jazz israeliano, e un protagonista della scena scandinava, il contrabbassista svedese Lars Danielsson, presenze negate, l'anno scorso, dal Covid e dall'impossibilità di viaggiare.

E, poi, la banda musicale "Bernardo De Muro", il "Time after Time", il "Festivalbar" per i bar di Berchidda, la rassegna cinematografica curata dal regista Gianfranco Cabiddu, il "Time to Read", per i libri, e il "Time to Children", che, quest'anno, vivrà una sorta di anteprima nel camp in programma nelle ultime 2 settimane di luglio a Berchidda. Il tutto nel rispetto delle norme anti Covid.

"Sperando - auspica Fresu - che dalla prossima edizione si possa ritrovare la normalità e le strette di mano".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}