SPETTACOLI

L'annuncio

Stevie Wonder: "Troppo razzismo negli Stati Uniti, mi trasferisco in Ghana"

"Non voglio dover sentire i figli dei miei figli chiedere ancora: 'Per favore, rispettami'"
(foto da profilo ufficiale instagram)
(foto da profilo ufficiale Instagram)

"Non voglio dover sentire i figli dei miei figli chiedere ancora: 'Per favore, rispettami, apprezzami". Sono le parole con cui Stevie Wonder, ospite nella popolare trasmissione televisiva di Oprah Winfrey, ha motivato la decisione di trasferirsi in Ghana, nell'Africa occidentale.

A preoccupare il cantante oggi 70enne è la delicata situazione politica e sociale degli Stati Uniti. "Mi piacerebbe vedere il mio paese sorridere di nuovo - ha detto - e voglio vederlo prima di partire per il Ghana, perché lo farò".

Il pluripremiato artista, che in carriera ha collezionato ben 25 Grammy Awards, aveva già espresso questo desiderio nel 1994 durante un intervento all'International Association of African American Music. Allora aveva affermato come il "senso di comunità" del paese africano fosse sicuramente maggiore rispetto a quello degli Stati Uniti.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}