SPETTACOLI

L'attore

Miguel Herràn in lacrime: "Non voglio parlare né mangiare"

Il Rio de "La casa di carta" costretto all'isolamento per il Covid: "Sono bastati sei giorni per distruggermi"
(foto da instagram)
(foto da Instagram)

"Sono bastati sei giorni per distruggermi. Non voglio parlare, né mangiare...": è il triste commento da Instagram di Miguel Herràn, attore noto ai fan per il ruolo di Rio nella serie tv "La casa di carta".

Herràn, che posta anche una foto in cui appare in lacrime, è costretto alla quarantena per aver frequentato una persona positiva al Covid, e se i primi giorni di isolamento sono andati bene, "dominavo le emozioni", scrive, poi il crollo, seppur l'attore non sia mai stato soggetto in passato a stati depressivi.

"Dieci giorni in casa - aggiunge - a volte penso che questa vita sia una farsa e che le scene che giriamo siano la realtà. Questa epoca che ci tocca vivere è come un romanzo fantascientifico".

"Mi sono fermato nel mio momento più costruttivo - scrive ancora - e tutto è diventato distruttivo. Sono deluso da me stesso, voglio essere una persona migliore".

"Sto bene, è solo una riflessione che volevo condividere con voi" arriva poi la conclusione, per tranquillizzare i fan.

Per lui decine e decine di commenti di supporto e incoraggiamento.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}