SPETTACOLI

Ogliastra

Moni Ovadia inaugura il Festival dei Tacchi

In programma tredici spettacoli e tre anteprime nazionali: l'appuntamento dal 6 al 10 agosto
moni ovadia (archivio l unione sarda)
Moni Ovadia (archivio L'Unione Sarda)

Tredici spettacoli, tre anteprime nazionali, presentazioni di libri e numerose altre attività negli splendidi scenari d'Ogliastra: questi gli ingredienti della XXI edizione del Festival dei Tacchi a Jerzu.

L'appuntamento è dal 6 al 10 agosto.

Sul palco, per le cure di Cada Die Teatro e la direzione artistica di Giancarlo Biffi, saliranno attori, registi e scrittori a cominciare da Moni Ovadia che, nella serata d'apertura, presenterà Capitani Coraggiosi con Sergio Maifredi.

Protagonisti degli spettacoli della sera, negli spazi all'aperto delle cantine Antichi Poderi, oltre a Ovadia, anche Andrea Pennacchi, Giuseppe Cederna, Max Paiella, Luca Radaelli e Alessandro Lay col suo "Riva Luigi '69 '70 - Cagliari al dì dello scudetto".

Novità di questa XXI edizione sono gli "Appuntamenti da Favola", una sorta di "deliveroo" della narrazione dedicato ai più piccoli della comunità che da più di vent'anni ospita il festival, con l'obiettivo di rafforzare del legame con il territorio e i suoi abitanti.

"Il virus ci ha mandato la lettera di sfratto dai nostri palcoscenici, ma noi torniamo - ha detto il direttore artistico Giancarlo Biffi - Il nostro è un dovere, un obbligo morale. Senza incontro e senza lo spettatore non c'è teatro. Sentiamo sempre più al nostro fianco la comunità jerzese per un teatro che vive di incontri, emozioni e passaggi".

"Veniamo da mesi tragici ma non abbiamo mai avuto dubbi sul mandare avanti il festival - il commento del sindaco Carlo Lai - Jerzu è il Festival dei Tacchi e il Festival dei Tacchi è Jerzu. La cultura è un bene comune ed essenziale come l'acqua e i teatri, le biblioteche e i cinema sono come tanti acquedotti.

Da vent'anni assistiamo alla straordinaria bellezza del teatro nell'emozione unica che trasmette uno spettacolo dal vivo, tanto più nello scenario meraviglioso di Antichi Poderi dove si trasmette tra l'altro anche tanta cultura enologica".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}