SPETTACOLI

stati uniti

Le finanze di Robert De Niro decimate dal coronavirus

L'attore, 76 anni, ha perso milioni di dollari. E risponde picche alla ex moglie che gli chiede di aumentare il tetto della sua carta di credito
robert de niro (ansa)
Robert De Niro (Ansa)

Anche Robert De Niro vittima della crisi causata dal coronavirus.

L'attore americano, 76 anni, sta subendo i pesanti contraccolpi di due attività di cui è proprietario, la catena di ristoranti Nobu e il Greenwich Hotel praticamente chiusi da mesi.

Lo ha rivelato lui stesso, tramite i suoi legali, rispondendo alla ex moglie Grace Hightower da cui ha divorziato nel 2018 e che gli ha chiesto di alzare il tetto della sua carta di credito da 50mila dollari a 100mila dollari.

Una richiesta che in questo momento uno dei più grandi interpreti del cinema non può accogliere: Nobu, stando a quanto riferito, ha perso tre milioni di dollari in aprile e 1,87 milioni a maggio e De Niro è stato costretto a prendere in prestito un altro mezzo milione per pagare un gruppo di investitori. "Non aveva i liquidi", hanno detto gli avvocati.

La Hightower dovrà dunque aspettare tempi migliori. E i legali glielo hanno fatto capire chiaramente: attualmente De Niro non può sostenere il suo costoso stile di vita e neanche andare in pensione, come invece a quanto pare vorrebbe.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}