SPETTACOLI

La rassegna

Filming Italy Sardegna Festival, il presidente onorario è Matt Dillon

L'appuntamento è dal 22 al 26 luglio al Forte Village
matt dillon (foto da profilo ufficiale intagram)
Matt Dillon (foto da profilo ufficiale Intagram)

Il coronavirus non ferma la terza edizione del Filming Italy Sardegna Festival, ideato e diretto da Tiziana Rocca.

La manifestazione, che punta sempre più in alto aumentando l'arco temporale di programmazione da quattro a cinque giornate di grandi ospiti, è in programma dal 22 al 26 luglio al Forte Village di Santa Margherita di Pula.

Ospiti di fama mondiale arriveranno in Sardegna nella settimana della kermesse e Matt Dillon sarà il presidente onorario del Festival.

La grande star americana sarà uno dei prestigiosi protagonisti dell'edizione 2020.

La manifestazione - che si è affermata come unica nel suo genere perché lega per la prima volta cinema e televisione con proiezioni, incontri e presentazioni di film e serie televisive, coinvolgendo le più importanti distribuzioni e produzioni del piccolo e grande schermo insieme ai colossi dell'entertainment VOD e televisivo - anche quest'anno si svolgerà in collaborazione con l'APA, l'Associazione Produttori Audiovisivi presieduta da Giancarlo Leone e diretta da Chiara Sbarigia, il Forte Village, l'Università di Cagliari e sarà sostenuta dalla Regione Autonoma della Sardegna.

Il governatore Christian Solinas scommette anche quest'anno sul Festival dopo il grande successo dello scorso anno.

"Siamo lieti di ospitare anche in questa terza edizione l'evento di Filming Italy Sardegna Festival - ha ricordato Solinas - Il contesto nel quale quest'anno avviene la manifestazione è sicuramente differente dai passati appuntamenti e porta con sé una straordinaria energia positiva che può e deve servire per dare un impulso nuovo al settore della cultura e del turismo. La nostra Isola possiede straordinarie bellezze, una millenaria cultura e delle tradizioni uniche che possono essere valorizzate in ambito internazionale, E il cinema, con i suoi protagonisti e le sue suggestioni, può essere il mezzo per raggiungere un pubblico attento e curioso".

Entusiasta per la valenza turistica dell'iniziativa l'Assessore regionale del Turismo Gianni Chessa che, rivolgendo il suo saluto "a tutti gli appassionati di cinema, sardi e turisti", ha rimarcato come la Sardegna sia "una terra vocata a rendere le vacanze degli ospiti indimenticabili, nel corso della quale potranno assaporare eccellenze agroalimentari di straordinaria qualità, godere di paesaggi mozzafiato e spiagge tra le più belle del mondo, immergersi in un patrimonio culturale millenario unico e irripetibile e toccare con mano la squisita ospitalità della nostra gente".

"In questo momento storico di grande incertezza - ha commentato Lorenzo Giannuzzi, anima del Forte Village da oltre 20 anni - ospitare e supportare la terza edizione del Filming Italy Sardegna Festival assume per noi un significato molto speciale. Questa importante kermesse, che nelle due precedenti edizioni è riuscita ad affermarsi sul panorama dei festival cinematografici, suscitando un interesse sempre crescente da parte del pubblico, addetti ai lavori e media, è una prova concreta della volontà, nostra e di Tiziana Rocca di non arrendersi e ripartire".

"Lo faremo in tutta sicurezza - la rassicurazione - grazie ad uno straordinario protocollo che non solo rispetta le direttive del governo, ma va oltre con l'obiettivo di mantenere all'interno del Forte Village un ambiente protetto e garantire a tutti gli ospiti la massima serenità".

Per l'ingresso bisognerà prenotare i posti, contingentati per rispettare le regole del distanziamento fisico, al fine di evitare gli assembramenti secondo le rigide norme imposte dai protocolli anticontagio da coronavirus.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}