SPETTACOLI

usa

L'industria musicale si ferma per George Floyd, l'ex Nirvana elogia Trump: "Discorso forte e diretto"

Molte critiche al post di Krist Novoselic
krist novoselic (foto wikipedia)
Krist Novoselic (foto Wikipedia)

Non sono piaciute quasi a nessuno le parole di Donald Trump, che è uscito dal bunker per commentare i disordini successivi alla morte di George Floyd e ha minacciato di scatenare l'esercito se non si fosse ristabilito l'ordine.

E non sono piaciute soprattutto al mondo dell'industria musicale, che si è fermato assieme a quello del cinema per il "Blackout Tuesday", sotto lo slogan "The show must be paused".

Qualcuno ha invece apprezzato il discorso del Presidente americano. Parliamo dell'ex bassista dei Nirvana Krist Novoselic.

"So quanti di voi non sopportino Trump, ma il suo discorso è stato forte. La maggior parte degli americani vuole la pace nelle loro comunità, il Presidente ha parlato di questo. Lasciamo perdere i dettagli legali, Trump ha detto che avrebbe fermato la violenza e questo parla a molti", ha scritto.

Molte le critiche al suo post, l'unica risposta del musicista è stata a un utente che gli ha scritto: "Spero sia tutto un fake". "Preferisco pensare con la mia testa", è la replica di Novoselic.

L'ex Nirvana è noto per il suo impegno politico, nelle elezioni del 2008 ha sostenuto Barack Obama.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}