SPETTACOLI

Venezia

Festival di Venezia, verso l'apertura: tre gli italiani in gara VIDEO

Unico film italiano in concorso alle "Giornate degli Autori" è invece "5 è il numero perfetto", esordio alla regia del fumettista cagliaritano Igort

Tutto è pronto per l’edizione numero 76 del Festival del Cinema di Venezia, al via ufficiale il 28 agosto con 21 film in concorso.

La proclamazione del vincitore è in programma la sera del 7 settembre: a deciderlo la giuria guidata dalla regista argentina Lucrecia Martel, con Paolo Virzì come rappresentante italiano.

Tre le pellicole italiane in concorso: "Martin Eden" di Pietro Marcello, "Il sindaco del Rione Sanità" di Mario Martone, "La mafia non è quella di una volta" di Franco Maresco.

La "squadra tricolore" al Lido è tuttavia ben più ampia. Presenti anche i nostri registi più "internazionali": Stefano Sollima e Paolo Sorrentino presenteranno fuori concorso, rispettivamente, le prime due puntate di "Zerozerozero" e quelle di "The new Pope", con Jude Law e John Malkovich. E nella compagine italiana figura anche un’autentica outsider: Chiara Ferragni, l'influencer diventata star globale e protagonista del film di Elisa Amoruso "Chiara Ferragni, unposted". C'è da scommettere che sarà lei a catalizzare l'attenzione sul red carpet.

Registi italiani anche in altre sezioni del festival. Fuori concorso verranno infatti presentati "Tutto il mio folle amore" di Gabriele Salvatores, liberamente tratto dal romanzo "Se ti Abbraccio non aver paura" di Fulvio Ervas, con Claudio Santamaria, Valeria Golino, Diego Abatantuono, e "Vivere" di Francesca Archibugi con Micaela Ramazzotti e Adriano Giannini. Unico film italiano in concorso alle Giornate degli Autori è invece "5 è il numero perfetto", esordio alla regia del fumettista cagliaritano Igort, con Toni Servillo, Valeria Golino, Carlo Buccirosso

L’apertura del festival è con "La verité" di Kore-Eda, con Catherine Deneuve, Juliette Binoche ed Ethan Hawke.

E poi, giovedì 29 agosto: "The perfect candidate" di Haifaa Al-Mansour, nuovo lavoro della prima regista donna dell’Arabia Saudita, arrivata a sfiorare l’Oscar con "La bicicletta verde"; "Marriage Story" di Noah Baumbach, con Scarlett Johnasson, Adam Driver e Laura Dern; "Ad Astra" di James Gray, con Brad Pitt, Liv Tyler, Ruth Negga e Tommy Lee Jones.

Venerdì 30 agosto il debutto di Mario Martone e poi il discusso "J'accuse", di Roman Polanski, con Jean Dujardin, Louis Garrel ed Emmannuelle Seigner.

Sabato 31 agosto l'attesissimo "Joker" di Todd Philips, con Joaquin Phoenix e Robert De Niro. E ancora "Ema" del regista cileno Pablo Larrain, con Gael Garcia Bernal.

A seguire le altre proiezioni e una serie di party glam. È già caccia all'invito per il festone del 4 settembre di Chiara Ferragni, con 300 invitati nell'ex palazzo abbandonato Donà Giovannelli recentemente acquistato dalla società di Paolo Barletta, socio del brand Ferragni, e che nel 2020 diventerà hotel di lusso.

LE STAR IN LAGUNA:

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...