SPETTACOLI

Rete 4

"Freedom - Oltre il confine", la trasmissione di Roberto Giacobbo fa tappa nell'Isola

Da giovedì 20 dicembre in onda il nuovo programma sulle meraviglie del mondo con due puntate dedicate alla Sardegna
la troupe in sardegna (foto produzione freedom)
La troupe in Sardegna (foto Produzione Freedom)

La divulgazione scientifica cambia linguaggio. Più tecnologia, nessuna costruzione artificiale, ma l'obiettivo è sempre lo stesso, spiega Roberto Giacobbo, "farsi domande per le quali non esiste ancora una risposta".

Dopo anni in Rai e su La7, dove ha curato trasmissioni come 'Voyager' e 'Stargate', lo scrittore e giornalista debutta su Rete4 con "Freedom - Oltre il confine", un programma di divulgazione scientifica, storica e archeologica di straordinario interesse.

Per la prima serie, dal 20 dicembre alle 21,25 sul piccolo schermo, sono previsti otto appuntamenti e la Sardegna sarà grande protagonista con ben due puntate.

Il celebre divulgatore, seguito da milioni di telespettatori e spesso ospite a Porto Cervo Libri per presentare i suoi lavori letterari, non ha voluto svelare quali sono i temi delle trasmissioni dedicate all'Isola ma si sa per certo che il prossimo 8 gennaio Roberto Giacobbo sarà a Cagliari per presentare una scoperta eccezionale di cui parlerà diffusamente nella puntata di giovedì 10 gennaio.

La prima puntata di Freedom partirà con un'indagine serrata, condotta in collaborazione con il CNR e con il Senato della Repubblica, per scoprire se davvero esista, come alcuni scritti testimoniano, un 14° obelisco sepolto nel cuore di Roma.

E poi, a pochi giorni dal Natale, gli auguri speciale del vicario del papa per la Città del Vaticano, il cardinale Angelo Comastri.

Qual è il vero significato del Natale e cosa possiamo fare oggi per renderlo attuale?

Ma non solo: vedremo in esclusiva mondiale il collaudo della nuova illuminazione realizzata per la Basilica di San Pietro a Roma.

Possibile rendere ancora più bella la perfezione? Sembrerebbe di sì!

Roberto Giacobbo raggiugerà la Piramide del Sole e la Piramide della Luna, in Messico, dal cielo, dalla terra e dal sottosuolo; le scalerà, le attraverserà, per arrivare infine in un mondo magico e ancora da scoprire, che le telecamere di "Freedom - Oltre Il Confine" faranno rivivere anche grazie all'uso cinematografico dei colori.

Perché gli archeologi stanno ancora scavando e cosa ci riveleranno di nuovo i loro studi?

Un'altra grande novità del programma sarà l'uso di una grafica 3D spettacolare, che renderà la realtà stupefacente.

Secondo gli autori nessun telespettatore potrà dire di aver visto, per esempio il Colosseo, dal punto di vista da cui lo racconterà Roberto Giacobbo, sarà un'emozione irripetibile.

Roberto Giacobbo (foto Produzione Freedom)
Roberto Giacobbo (foto Produzione Freedom)

E ancora.

C'è una cosa che tutti hanno toccato almeno una volta nella vita: il ferro raccolto dai minatori nelle miniere dell'Isola d'Elba.

"Freedom - Oltre Il Confine" scenderà nel cuore della terra, anche per rendere omaggio a questi lavoratori, veri eroi italiani.

E, infine, una scoperta che è valsa al globetrotter delle meraviglie nascoste un primato nel mondo della divulgazione: le telecamere di Freedom sono state le prime a entrare in una tomba aperta e inaugurata a Saqqara, alla presenza delle autorità e delle televisioni di molti Paesi.

Geroglifici colorati, splendenti, ci mostreranno un Egitto nuovo.

Prima di Natale l'esordio del programma in prima serata e a gennaio l'annuncio di Giacobbo di un sito archeologico in Sardegna ancora sconosciuto dove le telecamere di Freedom saranno protagoniste di una prima mondiale regalando all'Isola una ribalta internazionale con l'evento pubblico dell'8 gennaio al THotel e la messa in onda due giorni dopo con l'integrale delle riprese girate quest'estate.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...