SALUTE

L'esperto

Alito cattivo, i consigli per combatterlo

Un'attenta igiene orale può prevenire spiacevoli problemi
sorriso (foto archivio u s )
Sorriso (Foto archivio U. S.)

Mia figlia ha spesso l’alitosi. Come si può intervenire?

L’alitosi è un problema che può limitare la vita di relazione a ogni età; può incidere sull’autostima e nel rapporto di coppia, oltreché nella sfera lavorativa. L’odontoiatra è il primo medico a cui i pazienti si rivolgono per chiedere consigli e rimedi. Se escludiamo l’alitosi fisiologica mattutina, le malattie della bocca implicate sono rappresentate da gengiviti e parodontiti che sono sempre associate a placca e tartaro. Le altre patologie responsabili sono l’alveolite postestrattiva, l’ascesso dentale, carie e la necrosi della polpa dentale. Importanti sono anche la presenza di protesi dentali incongrue e associate a scarsa igiene orale. Esistono altre cause e sono rappresentate da alcune cattive abitudini: il fumo e l’alcol; una dieta ricca di grassi e proteine animali non associata a una corretta igiene della bocca. Anche le malattie dell’apparato digerente causano alitosi. L’alitosi può essere sconfitta, occorre stabilire un confronto empatico con l’odontoiatra o l’igienista dal moment che l’igiene orale è il primo step per guarire.

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}