SALUTE

L'allarme dell'Aifa

Farmaci, boom tra gli over 64 negli ultimi 10 anni

Il consumo di farmaci tra gli italiani più anziani ha fatto un balzo del 15%
farmaci (foto simbolo archivio u s )
Farmaci (foto simbolo archivio u. s.)

Con un aumento del 15% nell’ultimo decennio delle persone con oltre 64 anni cresce il consumo dei farmaci in Italia. E’ quanto emerge da una elaborazione dell’Unione europea delle cooperative (Uecoop) su dati Istat in riferimento al rapporto Osmed dell'Aifa sulla spesa per medicine degli italiani con la fascia di popolazione sopra i 64anni che si aggiudica il 70% di pillole e sciroppi. Il progressivo invecchiamento della popolazione – evidenzia Uecoop – rappresenta una sfida strategica per il servizio sanitario nazionale e per il sistema del welfare pubblico e privato considerato che sono già quasi 14,7 milioni le persone che hanno superato la barriera dei 64 anni contro le 12,8 milioni di dieci anni fa. Una dinamica demografica – sottolinea Uecoop – che sta cambiando i paradigmi dell’assistenza anche nelle oltre 9mila cooperative che seguono e aiutano circa 7 milioni di famiglie italiane spesso alle prese con parenti anziani. Ma chi non ha nessuno deve “arrangiarsi” da solo magari con il sostegno di cooperative, volontari e servizi sociali dei comuni sia sul fronte domestico che su quello sanitario con spese crescenti per le medicine. Un impegno economico importante se si considera che in Italia – sottolinea Uecoop - il 60% circa dei pensionati prende meno di 750 euro al mese e che fra i quasi 4,6 milioni di poveri a livello nazionale - continua Uecoop - circa 1/3 è rappresentato da uomini e donne con più di 65 anni che non possono pagarsi un pasto completo o le bollette di luce e riscaldamento. In un paese come l’Italia che ha il record europeo di longevità con la speranza di vita che raggiunge gli 82,3 anni di media (80,9 anni per gli uomini e 85,2 per le donne) lo scenario nel medio e lungo periodo – sottolinea Uecoop – è una realtà dove gli anziani saranno una componente sempre più importante della società con bisogni specifici crescenti su assistenza e servizi da soddisfare – conclude Uecoop - anche attraverso reti di supporto che si intrecciano con i network familiari quando ci sono.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}