SALUTE

coronavirus

Pazienti Covid, il 59% ha uno stato mentale alterato: lo studio condotto a Sassari, Brescia e Novara

La ricerca indaga l'impatto del virus sulla salute del sistema nervoso
(archivio l unione sarda)
(archivio L'Unione Sarda)

Il 59% dei pazienti ricoverati per Covid presenta alterazioni dello stato mentale, il 31% ictus: sono alcuni dei dati emersi da uno studio su alcuni pazienti italiani, ricoverati presso strutture ospedaliere di Sassari, Brescia e Novara, per indagare l'impatto del virus sulla salute del sistema nervoso. I risultati sono pubblicati sulla rivista "Radiology".

Lo studio è stato condotto all'Università di Cincinnati si basa su un campione di 725 pazienti italiani.

"A oggi questo è il primo e più ampio studio che caratterizza i sintomi neurologici e le caratteristiche degli esami di imaging (come la risonanza) del cervello dei pazienti COVID-19", spiega l'autore principale del lavoro Abdelkader Mahammedi.

I pazienti hanno avuto anche cefalea (12%), crisi epilettiche (9%) vertigini (4%), tra i vari sintomi neurologici riportati.

"Serve altra ricerca su questo fronte - spiega. "Attualmente - conclude - abbiamo una scarsa comprensione dei sintomi neurologici dei pazienti COVID-19, né se essi derivino da una invasione diretta da parte del virus SARS-CoV-2 nel cervello".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}