SALUTE

l'evento

Ironia, battute e doppi sensi: dietro le quinte de "Il cuore di Cagliari"

Al teatro Doglio l'iniziativa di prevenzione organizzata dall'Ao Brotzu

Il cuore di Cagliari batte forte poco dopo le 18,20 quando al teatro Doglio di via Logudoro si è alzato il sipario sulla giornata di informazione e spettacolo voluta e organizzata dall'azienda ospedaliera Brotzu, in collaborazione con la sezione regionale dell'Associazione dei medici cardiologi ospedalieri e la fondazione "Per il tuo cuore".

Protagonisti Marco Corda, medico della di Cardiologia del Brotzu e presidente della sezione sarda dell'Anmco, Maurizio Porcu, direttore della Cardiologia, e il sindaco Paolo Truzzu che hanno messo l'accento sull'importanza di una città sempre più cardioprotetta. Sul palco, anche i comici Massimiliano Medda e Stefano Lorrai (Lapola), Jacopo Cullin e Rossella Faa.

Ogni anno muoiono in Italia circa 60 mila persone per arresto cardiaco extraopedaliero. L'esempio di Piacenza, la città più cardioprotetta d'Europa dice che le morti per infarto improvviso si possono ridurre di un terzo. E questo proprio grazie alla tempestività dell'intervento.

La serata è stata presentata dalla giornalista dell'Unione Sarda Maria Francesca Chiappe.

L'evento, come detto, si è svolto al teatro Doglio di via Logudoro, appena restaurato dal Forte Village dopo 40 anni.

Il teatro, un vecchio locale di proprietà del seminario arcivescovile di Cagliari, è tornato così nella disponibilità dei cagliaritani. L'inaugurazione ufficiale è prevista nelle prossime settimane con la diffusione del programma delle attività.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...