POLITICA

I ballottaggi

Soddu confermato a Nuoro. Milia torna sindaco di Quartu
Mulas eletto a Porto Torres

Al secondo turno affluenza in netto calo in tutti e tre i Comuni al voto
da sinistra soddu milia e mulas (archivio l unione sarda)
Da sinistra: Soddu, Milia e Mulas (Archivio L'Unione Sarda)

Verdetto delle urne a Quartu Sant’Elena, Nuoro e Porto Torres, dove si è votato per i ballottaggi per l'elezione del nuovo sindaco. In calo, come previsto, l’affluenza rispetto al primo turno: dal 58,3% al 44,5%. Nel dettaglio: a Nuoro si è passati dal 58,8% al 43%; a Porto Torres dal 57,6% al 46%; meno votanti anche a Quartu.

Le operazioni elettorali si sono svolte senza problemi. Ecco i risultati.

QUARTU SANT’ELENA(di M.Ledda): Graziano Milia è il nuovo sindaco di Quartu Sant’Elena, incarico che aveva già ricoperto dal 1993 al 2001. Capovolgendo il risultato del primo turno, che lo vedeva indietro rispetto al rivale Christian Stevelli di ben 8 punti percentuali, si è aggiudicato in maniera netta il ballottaggio: a scrutinio concluso ha ottenuto il 57,21% dei voti (14.286 preferenze) contro il 42,79% (10.683) del candidato del centrodestra. Milia, 61 anni, ex insegnante di storia e da sempre militante della sinistra, poteva contare sull’appoggio di sei liste civiche: lista Milia, Quartu democratica e solidale”, “Cittadini per Flumini e Quartu Sant’Elena”, “Movimento civico” e “Quartu lavoro e impresa”. Già in passato - quando nel 2010 era stato confermato presidente della provincia di Cagliari - era riuscito a ribaltare il verdetto del primo turno aggiudicandosi il ballottaggio, in quella occasione partendo da uno svantaggio ancora superiore nei confronti del candidato di centrodestra: ben 14 punti percentuali. «Ho l'obiettivo di cambiare definitivamente Quartu - aveva detto alla vigilia del voto -, chiudere la transizione mai compiuta da borgo agricolo a grande città di mare connessa con il resto della Sardegna. E per riuscirci ho in mente di fare cose importanti e molto ambiziose. Ho il vantaggio di non essere uno in carriera, dunque mi posso dedicare completamente a questa esperienza».

***

PORTO TORRES (di M.Pala): Massimo Mulas è il nuovo sindaco di Porto Torres. Il candidato del centrosinistra, 49 anni ex consigliere regionale, emerge vittorioso dal ballottaggio contro Alessandro Pantaleo, ingegnere di 47 anni alla guida del centrodestra, con uno scarto di quasi 500 voti.

Un seggio a Porto Torres (Foto M.Pala)
Un seggio a Porto Torres (Foto M.Pala)

***

NUORO (di M.Orunesu): Andrea Soddu (centrosinistra) vince il ballottaggio a Nuoro. Sebbene manchino i conteggi di sei sezioni su 45, il margine di vantaggio sullo sfidante Pietro Sanna è molto ampio. Il sindaco uscente ha il 66,80 per cento dei consensi con 7.595 voti mentre Sanna, candidato del centrodestra, il 33,20 con 3.774 preferenze. Soddu sta seguendo lo scrutinio delle schede dalla sua casa dove è in quarantena da 12 giorni perché positivo al Covid.

Festa sotto casa di Soddu, che ha salutato i suoi sostenitori affacciandosi dalla finestra mentre intonavano il canto Procurade moderare (IL VIDEO).

"Sono molto contento del risultato", le prime parole: "Ringrazio gli elettori e i sostenitori. Cercherò di tenere con fede, orgoglio e determinazione tutti gli impegni presi e di lavorare alacremente per contribuire a costruire insieme il futuro della nostra città. Un futuro fatto di fiducia, speranza e impegno che in tutta questa prima fase sarà volto contro la pandemia sia dal punto di vista sanitario e sociale, che economico".

"Faccio i miei auguri a Soddu, intanto perché si rimetta bene in salute, e poi di buon lavoro per la città", commenta Pietro Sanna, 53 anni, architetto, candidato del centrodestra. E aggiunge: "Eravamo consapevoli che sarebbe stata una competizione molto dura, ma sono sereno".

Lo spoglio a Nuoro (Foto M.Orunesu)
Lo spoglio a Nuoro (Foto M.Orunesu)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}