CRONACA - MONDO

usa

Caso Floyd, incriminati altri tre poliziotti. Tutti sono finiti in carcere VIDEO

Dai primi dati dell'autopsia, intanto, emerge che l'afroamericano aveva il Covid-19 ma era asintomatico

Vengono diffusi in queste ore i primi elementi che emergono a seguito dell'autopsia eseguita sul corpo di George Floyd, l'afroamericano ucciso a Minneapolis mentre era sotto la custodia della polizia.

Tra le informazioni che vengono rese note c'è quella secondo la quale l'uomo aveva il coronavirus ma era asintomatico.

Intanto proseguono le indagini sull'omicidio e altri tre ex agenti sono stati incriminati. Le accuse della procura del Minnesota sono quelle di favoreggiamento e complicità verso Derek Chauvin, l'ex poliziotto che ha soffocato Floyd, premendo con il ginocchio sul suo collo.

Due degli agenti, si vede dalle immagini video, avevano puntato le ginocchia contro la schiena dell'afroamericano, mentre il terzo era rimasto a guardare.

Tutti e quattro sono stati portati in carcere.

Mentre le manifestazioni non si fermano in varie città Usa, in qualche caso anche con violenze e saccheggi. A New York almeno 90 sono stati gli arresti nella notte.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}