CRONACA - MONDO

Vaticano

Il Papa scrive al cardinale Muller, dialogo con l'ala tradizionalista della Chiesa

Nella lettera le parole di apertura di Bergoglio nei confronti del teologo conservatore
papa francesco (archivio l unione sarda)
Papa Francesco (Archivio L'Unione Sarda)

Riavvicinamento di Papa Francesco con uno degli esponenti dell'ala considerata più "tradizionalista" della Chiesa.

Secondo quanto riporta il "Corriere della Sera", il Pontefice avrebbe scritto una breve lettera al cardinale Gerhard Muller, ex prefetto tedesco per la Dottrina della fede, ruolo che ha ricoperto fino al luglio 2017, quando è stato sostituito dallo stesso Bergoglio.

"Molte grazie per il libro 'Il Papa, missione e dovere' e per il documento sull’esortazione Post-sinodale'Querida Amazonia', che mi è piaciuto", le parole - di apertura - del Santo Padre contenute nella missiva.

Nei giorni scorsi, con un commento pubblicato sul giornale conservatore americano "National Catholic Register", Müller aveva plaudito alle considerazioni del Papa post-sinodo e, in particolare, alla sua chiusura nei confronti della proposta - uscita dal sinodo - di "ordinare sacerdoti uomini idonei e riconosciuti della comunità, che abbiano un diaconato permanente fecondo e ricevano una formazione adeguata per il presbiterato, potendo avere una famiglia legittimamente costituita e stabile".

Nel documento il teologo ed ex pupillo di Ratzinger aveva dato atto al Pontefice di avere compiuto "un atto di riconciliazione" con le sue esortazioni, nelle quali non si parla del celibato dei sacerdoti, ma solo del futuro dell'Amazzonia.

"Desidero solo offrire un breve quadro di riflessione che incarni nella realtà amazzonica una sintesi di alcune grandi preoccupazioni che ho già manifestato nel documenti precedenti", si legge nel testo scandito da quattro "sogni" del Papa.

"Sogno un'Amazzonia che lotti per i diritti dei più poveri, dei popoli originari, degli ultimi, dove la loro voce sia ascoltata e la loro dignità sia promossa. Sogno un'Amazzonia che difenda la ricchezza culturale che la distingue, dove risplende in forme tanto varie la bellezza umana. Sogno un'Amazzonia che custodisca gelosamente l’irresistibile bellezza naturale che l’adorna, la vita traboccante che riempie i suoi fiumi e le sue foreste. Sogno comunità cristiane capaci di impegnarsi e di incarnarsi in Amazzonia, fino al punto di donare alla Chiesa nuovi volti con tratti amazzonici", ha scritto Bergoglio.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...