CRONACA - MONDO

L'ANNIVERSARIO

I settant'anni Nato, Conte: "Non ci aspettiamo dazi dagli Usa"

"Con Trump un clima rilassato e cordiale", ha detto il premier: "Si esprime molto positivamente sull'azione del governo"

"Non ci aspettiamo dazi americani che danneggino le nostre imprese".

Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al vertice per i settant'anni della Nato a Watford, a nord di Londra, e dopo un bilaterale con Donald Trump: di dazi, ha scandito il premier ai cronisti, "non se ne è parlato, dunque non sono all'orizzonte, mentre abbiamo parlato della possibilità di cooperare nel campo industriale e aerospaziale".

Anche nel colloquio di ieri c'è stato "un clima rilassato e cordiale. Abbiamo parlato di varie questioni, di campagna elettorale americana, mi ha chiesto come stavano andando le cose in Italia. E, se posso dirlo, Trump si esprime sempre molto positivamente sull'azione del governo" italiano.

"La Nato - ha concluso - è e rimane un punto di riferimento sia per la dimensione militare che per quella politica".

a buckingham palace festa per i settant anni della nato
A Buckingham Palace festa per i settant'anni della Nato
la regina ha ospitato tutti i leader dei paesi che fanno parte dell alleanza atlantica
La Regina ha ospitato tutti i leader dei Paesi che fanno parte dell'Alleanza atlantica
la foto di gruppo
La foto di gruppo
boris johnson con il presidente turco erdogan e sua moglie
Boris Johnson con il presidente turco Erdogan e sua moglie
con il primo ministro del lussemburgo xavier bettel
Con il primo ministro del Lussemburgo Xavier Bettel
la principessa anna con angela merkel
La principessa Anna con Angela Merkel
donald trump
Donald Trump
melania trump con la regina
Melania Trump con la Regina
la duchessa di cambridge
La duchessa di Cambridge
con il premier canadese justin trudeau
Con il premier canadese Justin Trudeau
carlo e camilla (tutte le foto sono ansa epa)
Carlo e Camilla (tutte le foto sono Ansa - Epa)
di

"Ci sono stati grandi progressi dalla Nato negli ultimi tre anni - ha scritto Donald Trump su Twitter - con gli altri Paesi che si sono accordati nel pagare 130 miliardi in più all'anno, ed entro il 2024 si salirà a 400 miliardi di dollari. La Nato sarà più ricca e più forte che mai".

Anche il segretario generale Nato Jens Stoltenberg, annunciando la firma della dichiarazione finale del vertice di Watford, ha sottolineato l'impegno "senza precedenti" per l'incremento di risorse, sulla sfida delle nuove tecnologie, per un atteggiamento di forte "deterrenza", ma anche per il dialogo con la Russia, indicando "per la prima volta la Cina" come oggetto di attenzione.

Nella dichiarazione finale si fa riferimento per la prima volta anche alla cooperazione militare nello spazio tra i Paesi Nato, alla lotta alle cyber minacce e al terrorismo fra i fronti emergenti del futuro.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...