CRONACA - MONDO

spagna

Julen, quasi completato il tunnel verticale: "Altre 24 ore per raggiungere il piccolo"

A Malaga continua la corsa contro il tempo per salvare il bimbo caduto nel pozzo, tra imprevisti ed errori di calcolo
la zona degli scavi (ansa)
La zona degli scavi (Ansa)

Prosegue la corsa contro il tempo per salvare Julen, il bimbo di due anni finito in fondo a un pozzo profondo 100 metri, a Malaga, in Spagna, il 13 gennaio scorso.

Tra imprevisti, difficoltà, pericoli e - sembra - anche errori di calcolo, gli uomini dei vigili del fuoco e del soccorso speleologico iberico siano quasi riusciti a completare il tunnel verticale parallelo, arrivando alla giusta profondità per scavare la galleria orizzontale che consentirà di raggiungere il finalmente il piccolo.

Con la speranza, sempre più debole, sempre più incerta, di trovarlo ancora vivo.

In base alle ultimissime informazioni, però, ci vorranno ancora diverse ore - addirittura 24 - per finire il collegamento.

La previsione, ottimistica, è che si possa arrivare al piccolo nella serata di martedì.

Un'attesa struggente per i familiari, che stanno avendo supporto psicologico costante, e per la Spagna intera, che sta assistendo a questa vicenda con la stessa trepidazione vissuta dall'Italia nel lontano 1981 per il caso di Alfredino Rampi.

La speranza è che in questo caso l'epilogo possa essere diverso.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...