CRONACA - ITALIA

milano

È malato, la pensione rischia di slittare: i colleghi gli regalano 260 ore

Il commovente gesto dei lavoratori di una ditta di Gessate, solidali con altro dipendente in difficoltà
immagine simbolo (pixabay)
Immagine simbolo (Pixabay)

Fa il giro d'Italia il commovente gesto di solidarietà dei colleghi di un lavoratore gravemente malato di una ditta della provincia di Milano.

Si tratta della Parker di Gessate, piccolo Comune della periferia est del capoluogo Lombardo. Qui i lavoratori hanno deciso di aiutare un 66enne, che rischiava di restare senza reddito e senza assegno di disoccupazione, avendo superato il limite di 18 mesi di malattia.

Altra conseguenza non di poco conto: l'uomo si era già rassegnato a rinviare la tanto attesa, sospirata, pensione, che avrebbe raggiunto a inizio 2021.

Ma, come detto, in suo soccorso sono arrivati i colleghi (circa 200 il personale impiegato allo stabilimento Parker, che produce elettrovalvole), che gli hanno regalato le ore necessarie per arrivare al traguardo.

Il tutto tramite un accordo sindacale ad hoc e anche grazie alla disponibilità dei vertici aziendali.

e rischiava di veder svanire il traguardo della pensione fissato al gennaio prossimo. Ma ci hanno pensato i colleghi che, con un'iniziativa sindacale, gli hanno regalato le ore di lavoro necessarie.

In particolare, riferisce la stampa locale, i colleghi hanno rinunciato, donandoli al 66enne, una parte dei loro permessi retribuiti.

Tre ore di qua, due ore di là, che - sommate - hanno permesso all'uomo di ricevere un bonus di 260 ore, consentendogli di continuare a curarsi e, soprattutto, di poter smettere di lavorare alla fine di quest'anno, conquistando l'agognato pensionamento.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...