CRONACA - ITALIA

vicenza

Incidente di caccia, è morto l'uomo che si è sparato in faccia

Sarebbe scivolato con l'arma a tracolla facendo partire un colpo di fucile che lo ha centrato in pieno volto
immagine simbolo (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo (Archivio L'Unione Sarda)

Si è sparato per errore un colpo in faccia. È morto il cacciatore vicentino di 83 anni che era ricoverato in gravissime condizioni nel reparto rianimazione dell'ospedale San Bortolo di Vicenza a causa di un tragico incidente verificatosi nella tarda mattinata di oggi.

Secondo una prima ricostruzione della vicenda, l'anziano era solo nel suo capanno ad Arzignano quando sarebbe scivolato con il fucile a tracolla. Dall'arma è quindi partito un colpo che lo ha colpito in pieno volto.

Al cacciatore sarebbero stati fatali proprio i pallini che l'hanno colpito in pieno volto, in particolare tra la gola e il mento.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della locale stazione, ma al momento sarebbero da escludere altre ipotesi se non quella del tragico incidente.

A dare l'allarme è stato un altro cacciatore presente in zona. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118 e all'elisoccorso che ha trasportato l'uomo in ospedale, sono intervenuti i carabinieri della stazione locale per i rilievi.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...