CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

la discussione

Porto Torres: "La proposta sulla Polizia Locale? Una casa senza fondamenta"

Secondo i commissari dell’opposizione l'accordo per la gestione coordinata della Polizia locale porterà miglioramenti solo sulla carta
la commissione attivit produttive (foto l unione sarda pala)
La commissione Attività Produttive (foto L'Unione Sarda - Pala)

"O per carenza di personale o per mancanza di organizzazione, il nostro servizio del comando di Polizia Locale non è efficiente e questa convenzione rappresenta un ulteriore aiuto per sopperire ai servizi che mancano".

La presidente della commissione Attività Produttive Loredana De Marco, durante la riunione, attacca le carenze del servizio della polizia municipale per giustificare il ricorso alla convenzione che decide sul futuro del comando dei vigili urbani. Un accordo per la gestione coordinata della Polizia locale tra i comuni di Sassari, Usini, Uri, Valledoria, Tissi e Porto Torres, per accrescere la qualità e la quantità dei servizi erogati mediante interscambio del personale, requisito carente nel Comune di Porto Torres. Una commissione in assenza della comandante Onida, più volte chiamata in causa dall’opposizione per sottolineare l’importanza della sua presenza nell’affrontare eventuali aspetti tecnici.

“La delibera è firmata dal proponente, ossia il dottor Cuccureddu, e io convoco solo lui, non la comandante, difficile da invitare senza una richiesta scritta protocollata", replica la presidente De Marco. "Con questa convenzione chiediamo un miglioramento del servizio, - spiega il consigliere Massimo Pintus - non ci stiamo spersonalizzando ma vogliamo dare più formazione e coprire servizi come all’Asinara che non riusciamo a coprire con le nostre forze. In questi 4 anni non abbiamo dato servizi alla città, ma non siamo contenti di questo e quindi intendiamo rafforzare la presenza nelle spiagge e nelle periferie dei vigili urbani che oggi sono totalmente assenti".

“Solo quindici addetti non bastano - afferma il sindaco - e la proposta servirà per risparmiare risorse pubbliche, con un aumento del personale h24, e unità in grado costituire un team e operare in situazioni diverse”.

Miglioramenti solo sulla carta, non garantiti dalla presidente De Marco e dal dirigente del Personale Flavio Cuccureddu. "Voi state decidendo sulle tegole da mettere sul tetto di un grande palazzo senza ancora costruirne le fondamenta e - replica il consigliere Claudio Piras – perché portare il comando all’interno della Polizia Locale di Sassari senza sapere quale sarà il risparmio economico, quanto personale in più, quali saranno le competenze, quali saranno i ruoli, in quali servizi interverrà il Comune di Sassari, significa costruire una scatola vuota senza conoscerne i vantaggi”.

Secondo i commissari dell’opposizione, Costantino Ligas, Massimiliano Ledda e Claudio Piras “sono poco chiari i contenuti della convenzione e la maggioranza non garantisce sulle potenzialità del servizio. Non si sono chiesti neppure perché altri comuni come Alghero e Ittiri non hanno aderito alla proposta”.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...