CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

dopo 50 anni

Capoterra, via libera al Piano di edilizia popolare destinato alle giovani coppie

Il sindaco: "Cinquanta sette nuove case che seguiranno i prezzi di mercato senza speculazioni"
il municipio (foto murgana)
Il municipio (foto Murgana)

Cinquantasette nuove abitazioni, una nuova zona residenziale che presto nascerà nella zona in cui già si trovano piscina, Rsa e uffici della Asl: via libera dopo cinquant'anni al Piano di edilizia popolare approvato durante l'ultimo Consiglio comunale.

Le nuove abitazioni, che dovrebbero agevolare la ricerca di una casa per le giovani coppie, sorgeranno in tre lotti distinti da 6.500, 6.000 e 3.000 metri quadri. Già stabilite anche le dimensioni che dovrà raggiungere ciascun immobile, le abitazioni saranno di tre tipologie: 170, 110 e 80 metri quadri. Dopo il parere positivo dell'Aula, ora il Comune dovrà predisporre un bando per vendere i terreni a delle cooperative che avranno il compito di costruire il nuovo quartiere di Capoterra, che potrà ospitare sino a 314 nuovi residenti.

Soddisfatto il sindaco, Francesco Dessì, che spiega come Capoterra attendesse da tempo il via libera per dare vita a un complesso abitativo in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini meno facoltosi: "Dopo il passaggio in Aula, ora non ci resta che affidare i terreni a dei costruttori privati: le abitazioni che sorgeranno seguiranno i prezzi stabiliti dal mercato, e non ci sarà alcun tipo di speculazione. Per collegare meglio quella zona al centro storico verrà realizzata una strada accanto alla piscina comunale. La costruzione di questo quartiere ci permetterà di centrare due obiettivi: da un lato completeremo una zona di urbanizzazione avviata agli inizi degli anni Novanta del secolo scorso, dall'altra permetteremo soprattutto alle giovani coppie di trovare una casa a prezzi vantaggiosi.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}