CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

su faCEBOOK

Quartu, la rabbia di Stefano: "Turni massacranti in ospedale, poi vedo troppi irresponsabili in giro"

Serra, oss al Marino, lancia un appello ai concittadini: "Dove andate? Restate in casa"
stefano serra dopo un turno di lavoro (da facebook)
Stefano Serra dopo un turno di lavoro (da Facebook)

Lavora come operatore-socio sanitario all'ospedale Marino di Cagliari. Turni massacranti, a contatto con pazienti, medici, infermieri, sempre con la mascherina anti-Coronavirus sul volto.

A fine giornata il suo viso mostra i segni del dispositivo di protezione, che utilizza per proteggere se stesso e gli altri dal nemico silenzioso che si chiama Covid-19.

Insomma, è uno dei tanti che "io faccio la mia parte in ospedale, voi fate la vostra stando a casa".

Purtroppo, però, il messaggio non è stato recepito da molti. E così Stefano Serra, oss residente a Quartu, lancia il suo accorato appello.

E lo fa mostrando il suo volto solcato e affaticato, con un messaggio di rimprovero rivolto a tutti i suoi concittadini che prendono troppo alla leggera le misure anti-contagio.

"Oggi dopo tanti giorni di lavoro sono uscito a fare la spesa e mi sono accorto che tante persone non rispettano i divieti. Quartu piena di gente in strada. Non ho parole: irresponsabili".

Poi un accorato invito: "Rimanete in casa e rispettate sempre le regole".

(Unioneonline/l.f.)

#iorestoacasa

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...