CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

La richiesta

Solarussa, l'appello del sindaco: "Una rotonda dove ha perso la vita il giovane poliziotto"

Il primo cittadino, Mario Tendas, si è rivolto all'Anas
l incidente (foto sara pinna)
L'incidente (foto Sara Pinna)

Subito la realizzazione di una rotonda. È la richiesta che il sindaco di Solarussa Mario Tendas avanza all'Anas. Il tratto dove il primo cittadino chiede di intervenire è quello statale 388 che costituisce una delle principali arterie della viabilità non solo su scala provinciale ma anche regionale.

Si tratta della strada che collega il campidano di Oristano con il Barigadu e Mandrolisai e dove un paio di giorni fa ha perso la vita un giovane poliziotto di Simaxis, all'altezza della intersezione con la provinciale 15, che collega la statale, sulla sinistra con il Comune di Solarussa e sulla destra con il Comune di Palmas Arborea.

"È assolutamente necessario intervenire e adottare una soluzione tecnica in grado di attenuare l'attuale, inaccettabile, livello di pericolosità e rischio, proprio in quell'incrocio - si legge nelle lettera firmata da Tendas -. Credo che, oggi più che mai, sia importante fare quadrato e chiedere a gran voce un intervento che permetta di limitare l'attuale livello di pericolo. L'ideale, probabilmente, sarebbe una rotonda. Ma non escludo possano esserci anche soluzioni alternative. Una cosa però è certa: su quell'incrocio è importante intervenire. Se non dovesse essere possibile, per via dei costi e delle lungaggini con la rotonda, si installi almeno provvisoriamente un semaforo. Lo chiedono a gran voce le numerose persone che vi transitano. Sarebbe il modo migliore per tenere vivo il ricordo e la memoria delle persone che, in quel crocevia, hanno pagato caro, sacrificato purtroppo la loro vita".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}