CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

il lutto

Due emigrati sardi morti per coronavirus

Entrambi, uomo e donna, erano originari di Samugheo
sanitari con le protezioni (ansa ospedale san raffaele)
Sanitari con le protezioni (Ansa - ospedale San Raffaele)

Grande commozione a Samugheo per la morte per Coronavirus di una donna originaria della cittadina del Mandrolisai residente da tantissimi decenni in Continente.

A darne notizia con un post pubblicato sul proprio profilo Facebook è stato oggi in tarda serata il sindaco di Samugheo Antonello Demelas, stringendosi alla famiglia della donna e ai familiari, alcuni dei quali risiedono nella cittadina che amministra e dove la signora era solita ritornare in estate.

"E alla fine è arrivata la notizia di cui avevo più paura, che non avrei mai voluto sentire, che ha riempito di dolore tutta la comunità. Una nostra compaesana che abitava a Bresso, vicino a Milano, nel fulcro di questo incubo, ci ha lasciato, colpita da quella bestia invisibile, che miete sempre più vittime", scrive Demelas.

E ancora: "Sembrava che a noi, piccolo paesino isolato, non avrebbe mai colpito, che da noi non sarebbe mai arrivato. Invece non possiamo più illuderci, non possiamo far finta di nulla. Non siamo immuni e se non seguiamo scrupolosamente tutte le indicazioni che ci ripetiamo fino alla nausea, rischiamo".

Quindi l'appello del sindaco, nei giorni scorsi sul piede di guerra dopo aver appreso che qualcuno non sta rispettando le prescrizioni, dando seguito a pranzi e spuntini in gruppo. Demelas nel suo post ha scritto: "Chiedo a tutti voi, carissimi concittadini, di stare attenti e di restare in casa. Un pensiero particolare va anche ai tanti Samughesi, che in questo momento si trovano lontani dal nostro paese, abbiate cura di voi, cerchiamo di superare questo difficile momento. Spero che la brutta notizia di oggi sia da monito per tutti, ma soprattutto per quelle persone, poche per fortuna, che ancora prendono la situazione con superficialità, incuranti delle raccomandazioni".

SECONDO LUTTO - A dolore si aggiunge dolore nella cittadina del Mandrolisai. È arrivata stanotte la notizia della morte per Coronavirus di un altro uomo originario di Samugheo. Viveva in Continente da circa 50 anni, dove si era trasferito appena ragazzo.

Stamattina è morto in un ospedale a Milano dove era ricoverato. A dare il triste annuncio alla comunità è stato ancora una volta il sindaco Antonello Demelas con un post pubblicato sul proprio profilo Fb. Dunque salgono in una giornata a due gli emigrati di Samugheo vittime del Covid-19.

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...