CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

emergenza

Acqua torbida e non potabile in tutta Oristano: arrivano le autobotti

Il sindaco ha emesso un'ordinanza per vietare l'uso dell'acqua per scopi alimentari
un autobotte (foto valeria pinna)
Un'autobotte (foto Valeria Pinna)

È di nuovo emergenza acqua a Oristano. Le piogge degli ultimi giorni hanno fatto salire il livello di torbidità alle sorgenti di Santu Miali e Bau Nou (tra Bonarcado e Santa Lussurgiu) che alimentano l'acquedotto cittadino e così sono scattati i divieti per utilizzare l'acqua.

Il sindaco di Oristano Andrea Lutzu ha firmato un'ordinanza con la quale vieta l'utilizzo per scopi alimentari dell'acqua distribuita in tutta la città e in tutte le frazioni ad eccezione di Silì.

Il provvedimento arriva dopo la comunicazione di Abbanoa e le analisi effettuate dai tecnici del Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione dell'Assl di Oristano che hanno riscontrato livelli di torbidità che superano i limiti massimi ammissibili. Secondo la Assl "gli accertamenti effettuati oggi hanno confermato la presenza di torbidità e di una colorazione anomala, non accettabili per i consumatori".

L’acqua non può quindi essere utilizzata per scopi alimentari o potabili, mentre sono consentiti gli usi domestici e per l’igiene personale.

Le autobotti di Abbanoa continueranno a distribuire acqua potabile.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...