CRONACA SARDEGNA - OGLIASTRA

su facebook

Rifiuti a Bari Sardo, il post del sindaco contro i "caddozzi"

Ivan Mameli pubblica un'immagine di un incivile e assicura: "Raffica di multe a chi viene beccato a inquinare"
il frame pubblicato dal sindaco su facebook
Il frame pubblicato dal sindaco su Facebook

L'amministrazione di Bari Sardo dichiara guerra agli incivili che trasformano il territorio in una discarica.

E lo fa con una raffica di multe, che arriveranno ai vandali pizzicati dalle telecamere di sorveglianza mentre gettano abusivamente di tutto in barba alle regole.

Ad annunciare il giro di vite è stato il sindaco Ivan Mameli, che su Facebook ha anche pubblicato un frame di un video girato dal sistema di sicurezza elettronico, che immortala proprio un "caddozzu" (ipse dixit) in azione.

"Ancora tu, ma non dovevamo vederci piú?", si legge nel post che accompagna l'immagine.

"In italiano - aggiunge il primo cittadino - si dice INCIVILE...in inglese si dice UNCIVILIZED...in sardo è abbastanza usuale il termine ALLIGARGIU/CADDOZZU".

E ancora: "Per la cronaca questo è l'unico che non siamo riusciti a beccare poiché irriconoscibile (a dire che siete anche tutelati dalla cosiddetta Privacy). Per tutti gli altri del selfie vi arriverà una simpaticissima cartolina verde firmata Bari Sardo".

"Stiamo triplicando - avvisa poi il primo cittadino - la disposizione delle fototrappole. Forse è arrivato il momento di smetterla e civilizzarsi. Rispetta la natura e tutto ciò che la circonda!".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...