CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

il progetto

Approvati in Prefettura a Nuoro i progetti per la videosorveglianza

Occhi elettronici renderanno più sicuri 14 paesi
anna aida bruzzese prefetto di nuoro (foto antonio pillonca)
Anna Aida Bruzzese, prefetto di Nuoro (foto Antonio Pillonca)

Quattordici paesi che ricadono nella giurisdizione della Prefettura di Nuoro avranno sistemi di videosorveglianza. Si tratta di Atzara, Bosa, Dualchi, Gergei, Isili, Lei, Mamoiada, Meana Sardo, Onifai, Orroli, Ovodda, Serri, Suni, Triei. Il gruppo di lavoro interforze in materia di videosorveglianza, ieri mattina, ha valutato positivamente i progetti presentati dai singoli comuni sotto il profilo della conformità alla normativa vigente e della rispondenza alle esigenze di ordine e sicurezza pubblica. Il via libera è arrivato in occasione della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Anna Aida Bruzzese.

Il progetto presentato dal Comune di Atzara prevede l'installazione di undici telecamere fisse, tecnologicamente avanzate, ad alta definizione, che verranno posizionate agli ingressi del paese e presso altri punti strategici del territorio, tra cui la casa municipale e gli edifici scolastici. Dualchi avrà 5 telecamere fisse, ad altissima definizione, visione notturna a colori, con punti di ripresa sulle vie di accesso al centro abitato, a piazza S. Sebastiano e sugli edifici comunali.

L'intervento del Comune di Lei consiste in 7 telecamere (6 fisse e 1 a lettura targhe) e completerà quello esistente con punti di ripresa negli ingressi principali e secondari al centro abitato, per un totale di 12 elementi di cui 2 a lettura targhe.

Mamoiada installerà 18 telecamere ad altissima definizione, 1 speed-doome, 12 fisse e 5 lettura targhe. Il sistema garantirà il monitoraggio completo delle vie di accesso al paese, e con sostituzione integrale dei link radio obsoleti e non funzionanti. Prevista una sala dedicata per la gestione delle immagini presso la sede della Polizia Locale, nonché - in caso di economie di spesa nella gara di affidamento o di reperimento di nuove risorse, un incremento di numero delle telecamere.

A Meana Sardo prevede nella prima tranche l'installazione di 9 telecamere fisse, cui in futuro, se arriveranno finanziamenti, se ne aggiungeranno altre 22. A Onifai gli occhi elettronici saranno 5, a Ovodda 18, di cui 14 fisse e 4 a lettura targhe, a Triei 9.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}