CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

il caso

Cagliari, il taglio degli alberi subito in Consiglio comunale

Il centrosinistra si oppone: "Il verde fa parte del nostro patrimonio culturale e paesaggistico"
le jacarande di largo carlo felice (foto l unione sarda piras)
Le jacarande di Largo Carlo Felice (foto L'Unione Sarda - Piras)

A Cagliari alberi abbattuti e piante ad alto rischio, il verde pubblico finisce in Aula.

A chiedere una discussione urgente sono i consiglieri di centrosinistra (prima firmataria, Camilla Soru del Pd) Francesca Mulas, Francesca Ghirra, Rita Polo, Giulia Andreozzi, Fabrizio Marcello, Marzia Cilloccu, Matteo Lecis Cocco-Ortu, Guido Portoghese, Matteo Massa, Andrea Dettori, Anna Puddu e Marco Benucci.

"Gli alberi e il verde fanno parte del nostro patrimonio culturale e paesaggistico. Non potremmo mai immaginare una città senza i ficus di viale Trieste, le jacarande in Largo Carlo Felice e in via Dante, i pini di viale Calamosca e viale Buoncammino. Eppure il profilo di Cagliari potrebbe davvero cambiare in maniera drastica, se l'amministrazione dovesse realmente portare avanti il piano di taglio di ben 84 alberi programmato per ottobre".

Una presa di posizione dopo la notizia dell'abbattimento degli alberi deciso a seguito di un monitoraggio svolto dall'associazione temporanea di imprese che dal maggio 2019 gestisce il servizio di cura del verde urbano a Cagliari. Una decisione che per ora non è stata discussa in Consiglio comunale ma è stata presa sulla base di una analisi agronomica su 1084 piante realizzata dall'ati Santamaria Smei -Imera.

"Molti alberi poi vivono in zone sotto tutela e contribuiscono a delineare un profilo estetico ben preciso per la nostra città. Qualsiasi intervento di modifica o eliminazione non può essere avviato con leggerezza ma deve essere discusso e comunicato alla città, anche per valutare eventuali soluzioni alternative all'abbattimento".

Per questo il centrosinistra ha chiesto che il presidente del Consiglio Edoardo Tocco metta in calendario al più presto un dibattito urgente sul tema del verde urbano.

«Siamo sicuri che l'amministrazione non abbia altre vie oltre all'abbattimento? E nell'eventualità in cui non sia possibile evitare i tagli, il piano per la sostituzione è già pronto? Sono domande su cui il Consiglio comunale dovrebbe confrontarsi e trovare una linea comune per il bene della nostra città", di chiedono i consiglieri dell'opposizione.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}