CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

coronavirus

Attivati i termoscanner al porto di Cagliari

Tra pochi giorni i controlli saranno estesi anche negli scali portuali di Porto Torres, Santa Teresa Gallura, Golfo Aranci, Olbia e Arbatax
i termoscanner gi attivi a elmas (archivio l unione sarda ungari)
I termoscanner già attivi a Elmas (Archivio L'Unione Sarda - Ungari)

Cominciano oggi al porto di Cagliari i controlli con i termoscanner come misura di prevenzione e contenimento del coronavirus.

I controlli sono stati stabiliti dalla Regione attraverso un'ordinanza firmata il 23 febbraio scorso e riguardano solo i passeggeri dei traghetti in arrivo.

L'area per le misurazioni è stata sistemata all'interno della zona "sterile" a ridosso della zona di sbarco, dove è stata piazzata una tenda e dove saranno effettuati i controlli con il misuratore elettronico della temperatura corporea.

Tra pochi giorni queste verifiche saranno estese anche agli altri scali portuali: Porto Torres, Santa Teresa Gallura, Golfo Aranci, Olbia e Arbatax.

Quando la macchina sarà completamente a regime e i termoscanner saranno installati anche in tutti i sette porti, saranno impegnati ogni giorno 20 medici, 20 infermieri, 80 volontari di Protezione civile e 20 funzionari della direzione generale.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}