CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

ecomostri

La Procura di Cagliari fa abbattere 60 case abusive: "Pagano i proprietari"

Immobili che andavano demoliti dai proprietari, che non hanno eseguito l'ordine, dunque è subentrato il giudice
il palazzo di giustizia di cagliari (archivio l unione sarda)
Il Palazzo di Giustizia di Cagliari (archivio L'Unione Sarda)

Sessanta immobili tra ville, abitazioni, complessi turistici nel cagliaritano, in Gallura, in Ogliastra. Sono gli edifici per i quali la Procura generale di Cagliari ha ordinato la demolizione al termine di uno studio durato mesi riguardante tutte le sentenze con le quali è stata accertata, in via definitiva, la presenza di abusi edilizi e ambientali in edifici dell'intero territorio regionale.

Le decisioni dell'autorità giudiziaria sono già state notificate a dieci Comuni sui quali si trovano altrettanti immobili, mentre per la parte restante i documenti sono in viaggio o stanno per partire.

Si tratta di beni che dovevano essere abbattuti dai proprietari. L'ordine non è stato eseguito e allora è subentrata l'autorità giudiziaria, che ha studiato i fascicoli di quel tipo riguardanti tutta la Sardegna e costituito un gruppo di lavoro composto dal Nucleo investigativo regionale del Corpo forestale, ingegneri, architetti e associazioni di categoria.

Sono state individuate imprese specializzate nelle demolizioni, nel recupero dei materiali e nelle attività di ripristino ambientale. I costi del lavoro, stimati in svariati milioni di euro, saranno interamente addossati ai proprietari.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...