ECONOMIA

la crisi

Il dramma dei pensionati sardi: il Covid li spinge verso la soglia di povertà

Una presa di posizione da parte della presidente di Anap Confartigianato Sardegna
pnesionati (archivio l unione sarda)
Pnesionati (Archivio L'Unione Sarda)

Ignorati dai provvedimenti degli ultimi governi, anche quelli dell'esecutivo Conte che li ha considerati invisibili quando ha incrementato i famosi 80 euro a 100 ma solo per i lavoratori dipendenti. Affossati dalla crisi economica che ha tolto loro potere d'acquisto e ora quasi affondati dal Covid che li costringe a sopportare spese maggiori. I pensionati sardi sono a un passo dalla povertà.

Anche dalla Sardegna parte l'allarme verso le scelte nazionali. La presa di posizione della presidente di ANAP Confartigianato Sardegna, Paola Montis: "Si allarga la fascia di povertà nei pensionati e i provvedimenti assunti dai Governi negli ultimi anni hanno accentuato la disparità fiscale a loro sfavore". "Anche in Sardegna - spiega ancora la presidente Montis - troppi anziani, che già vivevano una situazione precaria dal punto di vista pensionistico, stanno scivolando verso la condizione di povertà relativa, se non in quella assoluta. Ora ci si è messa anche pandemia ad aggravare la situazione degli over 65 che da una parte hanno dovuto sostenere significative spese, soprattutto sanitarie, essendo i soggetti più fragili, esposti e colpiti dal virus, e dall'altra hanno dovuto far fronte a situazioni familiari difficili e a supportare, anche economicamente, i figli a cui il Covid ha tolto o ridotto gli stipendi".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}