ECONOMIA

dl rilancio

Ancora smart working nella pubblica amministrazione. E i voucher diventano rimborsi VIDEO

Tutte le novità contenute nel decreto approvato dalla Commissione Bilancio e in arrivo domani alla Camera

Ancora smart working fino a fine anno, per la pubblica amministrazione, e voucher che si traducono in rimborsi dopo un anno e mezzo per i viaggi e i concerti annullati causa Covid.

Sono alcune delle ultime novità del decreto Rilancio, chiuso dalla commissione Bilancio della Camera e in aula lunedì, quando il governo dovrebbe porre la fiducia per inviarlo il prima possibile al Senato dove ci sarà appena il tempo di approvare le modifiche dei deputati vista la scadenza del provvedimento il 18 luglio.

Approvate alcune correzioni di peso, come gli incentivi alla rottamazione auto anche per chi compra euro 6 o l'estensione del superbonus sulle ristrutturazioni green anche alle seconde case, accanto a una serie di micro-norme.

TURISMO - Decine gli interventi previsti per settore, dalla pesca al benessere animale al vino fino a settori artigianali, come la ceramica, particolarmente colpiti dalla crisi. Per negozi e attività nelle aree turistiche arriverà uno specifico codice Ateco già con la prossima "manovrina" annunciata per metà luglio.

E poi proroghe di concessioni per aeroporti, ambulanti (che avranno anche l'esenzione per 2 mesi della Tosap) e soluzione per i pertinenziali delle spiagge, con proroga della sanatoria sul vecchio contenzioso e nuovo calcolo dei canoni, che comunque passeranno per tutti dal 2021 a minimo 2.500 euro l'anno. Accanto al bonus vacanze ci sarà un mese di treni e musei gratis per gli studenti universitari.

I VOUCHER - Novità per i viaggi saltati a causa dell'epidemia: chi ha avuto un voucher lo potrà spendere per un anno e mezzo e se alla fine non lo avrà utilizzato avrà diritto al rimborso in denaro.

Lo stesso vale per i concerti "di musica leggera" che non saranno riprogrammati entro 18 mesi dalla data originaria dell'evento. Per aiutare i consumatori arrivano anche più poteri all'Antitrust per fermare i servizi di telefonia attivati senza consenso degli utenti.

IL LAVORO AGILE - Si proseguirà poi fino a fine anno con la "rivoluzione" dello smart working nella pubblica amministrazione, come spiega il ministro Fabiana Dadone annunciando un tavolo di monitoraggio sul lavoro agile: fino al 31 dicembre per le attività eseguibili da remoto lo smart working rimarrà al 50% per salire anche al 60% dopo che sarà introdotto, con l'anno nuovo, il "Piano organizzativo del lavoro agile".

Per evitare assembramenti sui mezzi pubblici si potranno utilizzare sia i taxi sia i servizi di noleggio con conducente (per i quali sono previsti anche bonus viaggio per i disabili), mentre le aziende del Tpl potranno usare i fondi aggiuntivi per comprare bici elettriche e integrare il servizio con i bike sharing.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}