ECONOMIA

la crisi

Sciopero nazionale per Air Italy, Regione e sindacati al ministero
"Licenziati" i 1.400 dipendenti

Agitazione nazionale indetta per il 25 febbraio. De Micheli chiama a Roma la giunta Solinas e scrive ai liquidatori della compagnia aerea
air italy (ansa)
Air Italy (Ansa)

Uno sciopero nazionale di 24 ore, cui sono chiamati a partecipare tutti i dipendenti delle società

e compagnie del trasporto aereo operanti in Italia.

È quello indetto per il prossimo 25 febbraio dai sindacati, prima risposta di protesta alla "grave crisi che imperversa nel settore - si legge in una nota - caratterizzato dal proliferare di situazioni di pesante crisi industriale", a cominciare da quella che ha travolto Air Italy, messa in liquidazione a causa del pesante passivo registrato in due anni di attività.

I DIPENDENTI - La proclamazione dell'agitazione arriva a poche ore dalla comunicazione ufficiale ai 1.450 dipendenti della compagnia aerea - 550 in Sardegna - della crisi, con le lettere di licenziamento pronte a partire nei prossimi giorni.

Una mazzata per il personale che, al momento, non può contare nemmeno sul paracadute degli ammortizzatori sociali.

Air Italy ha spiegato, in una nota, che "verranno prese in considerazione - dichiara Air Italy nel suo comunicato - tutte le possibilità di cessione di rami d’azienda, che comprendano il possibile mantenimento di tutti o di parte dei posti di lavoro". Ma tra i dipendenti serpeggiano rabbia e sconforto.

LA REGIONE - Intanto, si muove anche la politica. "Chiederemo ai liquidatori di Air Italy uno stop per le lettere di licenziamento destinate ai lavoratori", ha dichiarato l'assessore regionale al Lavoro e vicepresidente della Regione, Alessandra Zedda.

"L'impegno della Regione è quello di sollecitare urgentemente un Tavolo nazionale con il Ministero del Lavoro e il Ministero dello Sviluppo Economico per trovare una soluzione immediata per i lavoratori che da mesi hanno lanciato un messaggio di allarme sullo stato di crisi da parte dell'azienda. Assicurerò - ha concluso l'esponente della Giunta Solinas - costante attenzione e monitoraggio sulla vicenda per la salvaguardia e la tutela dell'occupazione".

IL MINISTERO - Dal canto proprio, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha convocato per giovedì della prossima settimana proprio i rappresentati della Regione Sardegna e della Regione Lombardia, assieme ai sindacati, per fare il punto sulla vicenda Air Italy.

Oggi il ministro Paola De Micheli, comunica inoltre il Mit, "ha scritto ai liquidatori per formalizzare l'urgente richiesta di cambio della procedura, dal momento che la liquidazione danneggia pesantemente i lavoratori e la possibilità di garantire il trasporto aereo sulla Sardegna. Sempre per la prossima settimana sono in fase di preparazione incontri con la proprietà".

(Unioneonline/l.f.)

***

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...