ECONOMIA

world wine contest

Siddura, la cantina di Luogosanto, ambasciatrice del vino sardo nel mondo

Ha collezionato quattro ori e cinque argenti alla kermesse internazionale. Tutti i suoi vini sono stati premiati
durante la registrazione di sardegna verde con emanuele dess (foto twitter)
Durante la registrazione di "Sardegna Verde" con Emanuele Dessì (foto Twitter)

Siddura ambasciatrice della Sardegna nel mondo. L'Isola è arrivata quinta nella classifica delle migliori regioni produttrici di vino al XXI World Wine Contest che si svolge in Portogallo.

A far sventolare la bandiera dei quattro mori hanno contribuito le straordinarie performance di Siddura, la cantina di Luogosanto.

L'azienda guidata da Massimo Ruggero ha fatto incetta di medaglie - quattro ori e cinque argenti - scalando a passi da gigante la classifica delle migliori realtà vitivinicole, in cui si è posizionata seconda.

"Un onore rappresentare la Sardegna in una competizione che mette a confronto le regioni più importanti del settore. I premi ricevuti dimostrano ciò che sosteniamo da sempre, la qualità dei vini sardi è strettamente connessa al territorio. A Siddura godiamo di condizioni microclimatiche particolarmente adatte alla coltivazione della vite", afferma Ruggero.

Erano 4.300 i vini in concorso, a decretare i vincitori una giuria qualificata. Sono 111 vini sono stati ritenuti meritevoli di un premio.

Tra questi spicca Siddura: nove medaglie, una per ogni vino della sua gamma. Come dicevamo, quattro d'oro e cinque d'argento.

I giurati hanno inoltre riconosciuto il ruolo di primaria importanza della Sardegna nella produzione di vini di qualità.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...