CULTURA

La rassegna

Si apre la settimana della lingua italiana, protagonista il fumetto

Da oggi a domenica tanti gli appuntamenti in Italia e nel mondo
particolare di un fumetto di jacovitti (foto da google)
Particolare di un fumetto di Jacovitti (foto da google)

Il fumetto protagonista della XX settimana della Lingua italiana nel Mondo. Da oggi, e ino a domenica 25 ottobre, la rete diplomatica della Farnesina sparsa nel mondo sarà sede di mostre, eventi ed iniziative artistico-culturali dove personaggi di cartone nati dalle matite di prestigiosi fumettisti - da Max Bunker a Zerocalcare, da Jacovitti a Marco Bonfanti - si presenteranno a platee di spettatori stranieri per rilanciare la lingua e la cultura italiane.

La manifestazione, voluta dal Ministero degli Esteri e realizzata in collaborazione con il Ministero dei beni culturali ed altri istituti, quest'anno e vista l'emergenza sanitaria in atto si svolge soprattutto sul web.

Dal titolo "L'italiano tra parola e immagine: graffiti, illustrazioni, fumetti", la Settimana è stata presentata oggi alla Farnesina, alla presenza del ministro Luigi Di Maio.

E con l'occasione è stato annunciato il tema dell'edizione 2021, Dante Alighieri.

Fra le iniziative in programma, il progetto del Mibact, "Fumetti nei musei" sulla distribuzione di cofanetti con i 51 volumi che raccontano attraverso l'arte del fumetto altrettanti musei italiani a Istituti Italiani di cultura, Scuole italiane all'estero e Rappresentanze diplomatico-consolari dei Paesi dove non sono presenti Istituti o Scuole.

Romics, il festival internazionale del fumetto e animazione, vola oltreoceano per due mostre in formato digitale: la prima, organizzata dall' Istituto Italiano di Cultura di Rio con l'Ambasciata Italiana di Rio e il Consolato Generale di Porto Alegre, esplorerà il tema della città e delle periferie attraverso 30 tavole di illustratori e fumettisti; la seconda, "Storie disegnate. L'evoluzione dei linguaggi nei comics", degli Istituti di Cultura Italiana di San Francisco, Los Angeles, Chicago, Washington DC e Toronto, sarà un viaggio virtuale alla scoperta dei cambiamenti profondi, in termini narrativi, a partire dalla figura dello sceneggiatore.

L'Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv proietterà tre film di animazione; uno, di Enzo d'Alò, tratto dalla fiaba di Luis Sepùlveda "La gabbianella e il gatto"; un altro, prodotto dalla creazione di un quartetto di disegnatori e sceneggiatori napoletani e ispirato alle favole di Giambattista Basile, 'Gatta Cenerentola'; il terzo è un film di Emanuele Scaringi tratto da una graphic novel di Zerocalcare, 'La profezia dell'armadillo'.

L'Istituto Italiano di cultura di Londra ha in programma un enigma sul commissario Montalbano illustrato da 15 fumettisti mentre l'Italiano di Cultura di Istanbul ha organizzato, per il 25 ottobre, un concerto Jac in Jazz - Omaggio a Jacovitti.

La mostra "Mezzo secolo con Alan Ford" è, invece, un'iniziativa del Consolato Generale d'Italia a Fiume e ripercorre la storia di una delle pubblicazioni a fumetti più longeve e popolari del fumetto italiano, creata da Max Bunker e da Magnus. Inoltre, poesia, migrazione, performance poetico musicali sono l'oggetto dell'evento si svolgerà al Teatro Monk di Roma il 20 ottobre, promosso dall'Ambasciata di Svizzera in Italia e dalla Comunità radiotelevisiva italofona.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}