CULTURA

Per approfondire

Arbore e la "rivoluzione gentile": in un libro la storia del grande showman italiano

La biografia pop di un uomo che ha condizionato il modo di fare non solo la tv e la radio, ma anche la musica
renzo arbore (archivio l unione sarda)
Renzo Arbore (archivio L'Unione Sarda)

"Io sono uno che ancora, a 80 anni, cerca di fare qualcosa di diverso e di suggerire una nuova formula, invitando anche i ragazzi di oggi ad approfondire il passato e farlo rivivere in una maniera strutturalmente diversa".

"Renzo Arbore e la rivoluzione gentile" è il titolo del libro che il giornalista Vassily Sortino dedica all'uomo che, attraverso la musica, la radio e la televisione, ha rallegrato la vita di più di cinque generazioni di italiani.

"Ho scelto di scriverlo perché mi sono reso conto che non esisteva una biografia pop su un uomo che ha condizionato il modo di fare non solo la tv e la radio, ma anche la musica", spiega l'autore. "E poi, se ci pensiamo, è l'unico personaggio che ogni volta che appare sullo schermo nell'istante stesso riesce a strapparci un sorriso".

Fra le pagine a comparire è un ritratto a tutto tondo di Arbore: dalle sue passioni di ragazzo fuori dall'ordinario ai suoi attuali progetti.

Renzo Arbore (archivio L'Unione Sarda)
Renzo Arbore (archivio L'Unione Sarda)

Sfogliando il volume corposo e dettagliato si mischiano la venerazione del fan e la critica del giornalista palermitano: un connubio che lo rende unico nel suo genere e altamente fruibile sia da chi Arbore non lo ha mai conosciuto sia da quelli che con la sua arte sono cresciuti, si sono formati e divertiti.

Pagine che raccontano, con dovizia di particolari, la storia di Renzo Arbore, attraversando una vita affrontata senza mai smettere di sorridere e usando parole giuste e mai urlate, cambiando l'assetto mediatico interno ai più grandi mezzi di intrattenimento del Paese.

Arricchiscono il testo le interviste inedite a personaggi del mondo dell'intrattenimento come Nino Frassica, Fiorello, Pippo Baudo, Gianni Boncompagni, Linus, Luciano De Crescenzo, Walter Veltroni, Stefano Bartezzaghi, Mario Luzzatto Fegiz e tanti altri. Tutte persone che sono state direttamente, o senza rendersene conto, trama e protagonisti della storia arboriana, diventando "complici" della sua rivoluzione.

"Gentile per il suo essere educata, non gridata, mai volgare, compiuta con gli anni, dando il tempo al pubblico di capire e di crescere".

Il libro, 320 pagine, esce per le edizioni Leima.

(Unionesarda/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}