CULTURA

il concorso

Scuola digitale, primo premio per il comprensivo di Santu Lussurgiu

Trenta alunni si sono qualificati per la fase regionale del contest
uno degli elaborati (foto concessa)
Uno degli elaborati (Foto concessa)

L’Istituto Comprensivo Santu Lussurgiu vince il primo premio Scuola Digitale per la provincia di Oristano nella categoria del primo ciclo di istruzione, qualificandosi così per la fase regionale.

Il progetto vincitore è il laboratorio tecnologico "ElettroLab Progettiamo la città con l'inchiostro conduttivo" svolto nel 2018. Il laboratorio è stato diretto e coordinato dall'architetto Elisa Zichi di Alghero, con il supporto di tre tutor, e ha coinvolto circa trenta bambini delle scuole elementari di Bonarcado, Santu Lussurgiu e Seneghe.

Gli alunni hanno visitato i paesi in cui vivono e hanno costruito un itinerario emotivo che ha rappresentato la chiave di lettura dei luoghi. Quindi hanno realizzato il modello tridimensionale interattivo della Chiesa di Santa Maria e del Santuario di Nostra Signora di Bonacatu per il paese di Bonarcado, de "Sa carrela 'e nanti" per Santu Lussurgiu, di Piazza Mannu per Seneghe.

Il tutto usando cartoncino, compensato e origami insieme ad inchiostro conduttivo, led e batterie che sono serviti ad illuminare gli edifici e creare suggestivi giochi di luce. Durante il corso è stata svolta, inoltre, una visita guidata al Parco Tecnologico di Sardegna Ricerche di Pula in cui gli allievi hanno svolto divertenti attività creative, interessanti esperimenti sui fenomeni fisici ed hanno assistito a dimostrazioni pratiche sull'utilizzo di stampanti 3D e tanti altri macchinari altamente tecnologici.

L'Istituto Comprensivo Santu Lussurgiu è retto dalla Dirigente scolastica Patrizia Atzori. Gli esperti tecnologici sono stati affiancati dalle maestre Maria Laura Spanu e Maria Francesca Trogu, con l'ausilio della docente Maria Arca. L'animatore digitale Miriam Mastinu ha invece curato la parte tecnica-documentale per la candidatura al premio.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}