CULTURA

la tesi

Cardedu, laureata in Medicina in videoconferenza VIDEO

Giorgia Deiana neo dottoressa

Gli applausi sono stati solo virtuali. Invece l'emozione, al momento della proclamazione, è stata ugualmente forte, come se l'aula fosse gremita di familiari e amici.

Giorgia Deiana, 30 anni, di Cardedu, si è laureata oggi pomeriggio in Medicina all'Università di Sassari discutendo la tesi in videoconferenza per effetto delle restrizioni disposte a causa dell'emergenza Covid-19.

La ragazza, che dopo il diploma aveva intrapreso gli studi in Veterinaria, ha conseguito il titolo magistrale in anticipo rispetto alla durata normale del corso di studio, come da sua richiesta accordata dal Consiglio dell'Ateneo. Giorgia Deiana si dice pronta a scendere in campo sin da subito per sostenere i colleghi in questa fase di emergenza sanitaria.

«Sapevo - racconta la neo dottoressa - che la mia laurea sarebbe stata speciale, ma non avrei mai pensato di ottenere il titolo in anticipo, su Skype e nel bel mezzo di una pandemia e, soprattutto, lontana dalla mia famiglia e dagli amici. Nonostante questo sono felice per il meraviglioso traguardo raggiunto».

Dopo la proclamazione nessun brindisi e zero abbraccia. Ma a festeggiamenti - assicura la dottoressa Deiana - sono soltanto rimandati».

Durante il percorso di studi, Giorgia Deiana ha svolto uno stage di Chirurgia generale all'università di Bordeaux, al centro ospedaliero di Danzica e ha vinto una borsa di studio per la ricerca al Mount Sinai di New York. Ha inoltre frequentato anche il reparto di Chirurgia generale dell'ospedale di Lanusei. Ora con il decreto "Cura Italia" approvato nei giorni scorsi dal governo Conte, la laurea in Medicina è divenuta definitivamente abilitante alla professione medica. «Grazie all'abolizione dell'esame di Stato - dice Giorgia Deiana - potremo iniziare subito a lavorare e, se durante questa emergenza i neodottori verranno chiamati, sarò la prima a offrire disponibilità. L'Italia ha bisogno di noi e io non vedo l'ora. Il mio punto di forza? Credo l'empatia che riesco a instaurare in poco tempo con il paziente che ho di fronte».

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...