CULTURA

tradizioni

Villamassargia, le maschere della tradizione barbaricina impreziosiscono il Carnevale

Attesa per sabato 29
la scorsa edizione (foto s farris)
La scorsa edizione (foto S. Farris)

La presenza delle maschere della tradizione barbaricina impreziosirà il "Carnevale Massargese 2020", in programma sabato 29 febbraio a cura della Pro Loco e delle associazioni del paese. Per la prima volta nel paese degli ulivi secolari faranno dunque la loro comparsa i "Boes e Merdules" in arrivo da Ottana, gli "Urthos e Buttudos" caratteristici di Fonni e i "Mamuthones e Issohadores", ambasciatori di Mamoiada.

Insieme alle maschere della tradizione saranno cinque i carri allegorici presenti e centinaia le maschere e i fuguranti che li accompagneranno nella sfilata che partirà alle 16 da via Dello Sport. Gli organizzatori della Pro Loco propongono il tema "Anni '50", l'associazione Attivamente e il gruppo scout hanno optato per il "Bosco Incantato" mentre il gruppo folk Pilar ha scelto la famiglia di supereroi del noto film d'animazione "Gli Incredibili".

Del corteo faranno parte anche il carro "Moulin Rouge" (curato da associazioni e scuole di danza di Musei e Iglesias) e "SuperMario Bros" in arrivo da Domusnovas. Il lungo serpentone si muoverà alle 16 da via Dello Sport per attraversare il paese e arrivare intorno alle 18 in piazza Pilar per la festa in piazza con musica e zippolata.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...