CULTURA

l'iniziativa

A Cagliari cristiani, musulmani, Scientology e Hare Krisnha uniti in nome dei diritti umani

Cerimonia interreligiosa nel capoluogo in occasione del 71esimo anniversario della Dichiarazione universale
i ministri religiosi intervenuti all evento (foto ufficio stampa)
I ministri religiosi intervenuti all'evento (Foto Ufficio stampa)

A Cagliari una cerimonia interreligiosa, in occasione del 71esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, cui hanno partecipato, nella Chiesa di Scientology della Sardegna, i rappresentanti, oltre che di quest'ultima, anche della comunità cristiana, musulmano e hare krishna.

Una giornata di riflessione e spiritualità, che ha visto succedersi gli interventi dei differenti ministri dei vari culti: Yudistira Dasa, rappresentante regionale Hare Krishna, Mohamad Doreid, rappresentante dell'Unione Culturale Libanese nel Mondo, don Ettore Cannavera, e Francesca Fadda, di Scientology.

"Tutti uniti - sintetizzano i partecipanti - per dare un messaggio che, nel rappresentare la libertà di pensiero e di espressione, ha messo in luce quanto il collante tra gli uomini sia ciò che accomuna e nel contempo porta alla vera comprensione di Dio: la spiritualità".

Il discorso di Don Ettore Cannavera (Foto Ufficio Stampa)
Il discorso di Don Ettore Cannavera (Foto Ufficio Stampa)

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Visti
Loading...
Caricamento in corso...

}