CULTURA

Clab

Università di Cagliari, premiate a Roma tre start up sarde

Un riconoscimento importante per Bacfarm, Regenfix e Relaxis
il team di regenfix (foto ufficio stampa universit di cagliari)
Il team di Regenfix (foto ufficio stampa Università di Cagliari)

Un importante riconoscimento per tre start up sarde nate al Contamination Lab dell’Università di Cagliari.

Bacfarm, Regenfix e Relaxis sono state premiate a Roma in occasione dell'evento “Università, imprese e innovazione. Un ponte concreto tra il mondo della ricerca universitaria e i fabbisogni di innovazione delle imprese", nato dalla collaborazione tra Intesa Sanpaolo e Università di Cagliari, Catania, Palermo, Sassari e della Tuscia.

Gli atenei hanno presentato tre idee d’impresa ciascuna.

Sul podio le start up Bacfarm, Regenfix e Relaxis, trio maturato al ContaminationLab dell’ateneo del capoluogo.

Dal gruppo di ricerca di Dario Piano, docente e coordinatore di un team al Dipartimento di scienze della vita e dell'ambiente dell'ateneo di Cagliari, sono maturate e proseguono le attività delle start up Bacfarm e Regenfix.

Il team di Relaxis (foto ufficio stampa Università di Cagliari)
Il team di Relaxis (foto ufficio stampa Università di Cagliari)

Il professor Piano è l’inventore di entrambi i brevetti.

"Aver visto Barcfarm, Regenfix e Relaxis aggiudicarsi la competizione ci inorgoglisce e conferma che la strada intrapresa con il CLab è vincente. Le start up maturate nel nostro Contamination", ha spiegato Maria Chiara Di Guardo, prorettore Innovazione e territorio, "conquistano le attenzioni degli operatori e dei mercati. E costituiscono un forte richiamo per i nostri studenti e per il tessuto produttivo della Sardegna".

Nel dettaglio, Bacfarm - la fabbrica di batteri creata per estrarre carotenoidi attraverso una tecnologia brevettata - si è aggiudicata il primo posto.

Del team fanno parte Giulia Guadalupi, Samuele Antonio Gaviano, Davide Emilio Lobina, Domenica Farci e Dario Piano.

Seconda piazza per Regenfix e il primo servizio di rigenerazione di colonne cromatografiche, ovvero, costosi dispositivi da laboratorio utilizzati nella ricerca scientifica e nella produzione di farmaci, vaccini, insulina e tanti altri prodotti di uso comune.

La start up annovera nel team Emma Cocco, Andrea Murru, Alessia Mereu, Michele Francesco Meloni, Dario Piano e Domenica Farci.

Infine, terzo posto per Relaxis che ha proposto con successo il kefir di latte di capra per curare il colon.

Nel team Piergiacomo Tedde, Elisabetta Secchi e Annamaria Laddomada.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...