CULTURA

27esimo anniversario

Strage di via D'Amelio: a Palermo quattro giorni di eventi per non dimenticare

Era il 19 luglio 1992 quando il giudice Paolo Borsellino, insieme a cinque agenti della scorta, veniva barbaramente ucciso dalla mafia
il luogo della strage di via d amelio (ansa)
Il luogo della strage di via D'Amelio (Ansa)

Prendono il via domani, mercoledì 17 luglio, i quattro giorni di iniziative realizzate in occasione del 27esimo anniversario della strage di via D'Amelio in cui, il 19 luglio 1992, persero la vita il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina e la sarda Emanuela Loi.

Il programma, organizzato dal centro studi "Paolo Borsellino" e dal movimento "Le agende rosse", si apre domani alle 16.30, in via della Vetriera, dove si festeggia il quarto compleanno della Casa di Paolo e, alle 18, con la quinta edizione del triangolare di calcetto "La legalità scende in campo" a cui parteciperà anche Manfredi Borsellino, figlio del giudice.

Alle 20, nell'atrio Paolo Borsellino della biblioteca comunale di Casa Professa, si terrà l'incontro "Legami di memoria" organizzato dall'Arci Palermo. Alle 20.30, alla facoltà di Giurisprudenza, si terrà il convegno "Paolo Borsellino, strage di Stato - Sulle orme dei mandanti esterni", promosso da Antimafia Duemila e al quale parteciperanno Guido Lo Forte, Giuseppe Lombardo, Salvatore Borsellino e Giorgio Bongiovanni.

Giovedì 18 luglio le celebrazioni si spostano all'Albero della pace di via d'Amelio dove, alle 17.30, si terrà l'iniziativa "Storie di resistenza civile al femminile" dedicata a Rita e Paolo Borsellino e agli agenti Agostino, Claudio, Emanuela, Vincenzo e Walter. Alle 19 l'appuntamento con la consueta "acchianata"

(salita ndr) a monte Pellegrino. Alle 21, la veglia "La forza dietro ad un sorriso" e poi la Santa Messa a cura dell'Agesci.

Venerdì 19 luglio, giorno della strage, sarà via d'Amelio ad ospitare per l'intera giornata una serie di iniziative. Dalle 9 alle 13 l'appuntamento, dal titolo "Coloriamo via d'Amelio", è con i bambini. Previsti laboratori, animazione, letture a cura del Centro studi Paolo e Rita Borsellino.

Alle 14.45 sarà il momento di "Orfani di Stato", con interventi dal palco dei familiari delle vittime della strage di via d'Amelio e dei familiari delle vittime di mafia. Fra questi, Vincenzo Agostino, Angela Manca, Stefano Mormile, Brizio Montinaro, Rosaria Scarpulla e Francesco Vinci. Minuto di silenzio alle 16.58, ora in cui esplose la bomba, e a seguire Salvatore Borsellino reciterà la poesia "Giudice Paolo" di Marilena Monti. Alle 17.30 l'incontro "Testimoni di ingiustizia" con Piera Aiello, Ignazio Cutrò, Gianfranco Franciosi, con gli studenti dell'I.P.I.A Emanuela Loi di Sant'Antioco (Caltanissetta); alle 18 l'incontro "Verità di Stato, Verità di tutti?" con i magistrati Roberto Scarpinato, Giuseppe Lombardo e l'avvocato Fabio Repici. Infine alle 21.45 la presentazione del libro "Paolo Borsellino - Cosa nostra spiegata ai ragazzi" con Salvatore Borsellino e Marco Lillo. Sabato 20 luglio, infine, alla Casa di

Paolo, alle 18, si terrà l'incontro "Donne contro la mafia".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...