CULTURA

Scuola

Stop alla violenza sulle donne, un premio agli studenti di Senorbì e Barrali

Un progetto cui hanno partecipato i giovani alunni delle medie
l insegnante roberto falchi con elena spanu vincitrice del concorso (foto severino sirigu)
L'insegnante Roberto Falchi con Elena Spanu, vincitrice del concorso (foto Severino Sirigu)

Violenza sulle donne: educazione e prevenzione iniziano a scuola. Gli alunni della scuola media di Senorbì e Barrali hanno preso parte al progetto per la sensibilizzazione contro la violenza di genere promosso dall'istituto comprensivo Luigi Mezzacapo in collaborazione con Poste Italiane.

"Sono 100 i ragazzi che hanno partecipato al progetto, portato avanti da tutti gli insegnanti della scuola e in particolare da quelli di lettere, che prevedeva un corso di filatelia e la realizzazione di lavori artistici su un tema di così stretta attualità", spiega Roberto Falchi, insegnante d'arte e immagine.

I ragazzi delle classi seconda B, terza B, terza A (sede di Senorbì), prima, seconda e terza E (sede Barrali) hanno partecipato al concorso presentando i loro lavori. Si sono classificati al primo posto Elena Spanu (Ortacesus), al secondo Melissa Pellegrino (Barrali) e al terzo Gaia Tronci e Andrea Secci (Senorbì).

Alla cerimonia di premiazione erano presenti i sindaci Alessandro Pireddu di Senorbì e Fabrizio Mereu di Ortacesus che si è congratulato personalmente con la sua giovane concittadina per la vittoria. Sono stati premiati tutti i partecipanti.

L'iniziativa nasce da un accordo di collaborazione sottoscritto dal dirigente scolastico Rosario Manganello e dall'ufficiale delle Poste Giovanna Strambone, dal quale scaturiranno altri progetti simili.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...