CULTURA

La rassegna

Capoterra, un weekend di visite guidate alla scoperta dei monumenti del paese

A fare da cicerone ai visitatori, gli studenti di ogni grado delle scuole del paese
la chiesetta di su loi crocevia della processione di sant efisio verso il luogo del martirio (foto ivan murgana)
La chiesetta di Su Loi, crocevia della processione di Sant'Efisio verso il luogo del martirio (foto Ivan Murgana)

Chiese, antichi edifici e monumenti storici: Capoterra mette in vetrina i propri tesori per mostrarli ai visitatori.

Prende il via domani la terza edizione di "Visitiamo i monumenti", la rassegna promossa dal Comune che permetterà di ammirare gli angoli del territorio più suggestivi.

Casa Melis, la Biblioteca comunale, le chiese di Santa Barbara, San Girolamo e Sant'Efisio, la Torre di Su Loi e Casa Spadaccino: sabato, dalle 16 alle 20, e domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, i siti saranno aperti ai visitatori.

Il sindaco, Francesco Dessì, spiega l'obiettivo della rassegna. "Mostrare gli edifici più significativi della storia capoterrese è sempre un piacere - dice - , questo appuntamento riscuote ogni anno l'attenzione di molti turisti e degli abitanti provenienti dai centri vicini: ci auguriamo di bissare il successo della scorsa edizione, che fece registrare oltre mille presenze".

A fare da cicerone ai visitatori, gli studenti di ogni grado delle scuole del paese. "Bambini e ragazzi condurranno i nostri ospiti alla scoperta dei monumenti - spiega l'assessore alla Pubblica istruzione, Carla Melis - , il primo giorno cercheremo di avvicinare le tante persone che seguiranno il ritorno di Sant'Efisio verso Cagliari".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...