CULTURA

Qualità delle coltivazioni agrarie, una ricerca dell'Università di Sassari in Brasile

terreno agricolo in brasile
Terreno agricolo in Brasile

La comunità scientifica ha definito il Brasile come "il granaio del mondo".

Il Paese sudamericano è leader mondiale nel settore agroindustriale per la produzione di materie prime come il mais, la canna da zucchero, la carne, il caffè, la soia e l'etanolo, che vengono esportati dappertutto.

Per la prima volta una ricerca ha stabilito con certezza quali sono i "valori soglia di riferimento" o "valori di qualità" per diversi elementi potenzialmente tossici (in particolare metalli pesanti) nei suoli dello Stato di San Paolo in Brasile.

La ricerca è stata portata avanti in collaborazione tra Università di Sassari, Università della Florida (USA) e le università brasiliane San Paolo State University (Campus di Ilha Solteira e Campus di Botucatu), University of San Paolo (Campus di Piracicaba) e Federal University of San Carlos.

Per l'ateneo sassarese hanno partecipato la sede di Nuoro (UniNuoro), il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica e il Nucleo Ricerca sulla Desertificazione (NRD), con il dottor Gian Franco Capra in qualità di reference author.

L'esito dello studio, durato cinque anni, è stato pubblicato sulla rivista internazionale "Journal of Environmental Management".

La ricerca rappresenta l'ultimo tassello di una proficua collaborazione tra UNISS e numerose Università pubbliche presenti nello Stato San Paolo, che negli ultimi anni si è ulteriormente rafforzata grazie ai programmi di interscambio tra docenti (visiting professor) e studenti (Ulisse).

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...